Come aggiornare PHP in WordPress (e perché dovresti)

Come aggiornare PHP in WordPress

Tutti i clienti WordPress dovrebbero modificare le versioni PHP per ogni sito WordPress univoco all'interno della dashboard di hosting. Le versioni PHP 7.4 e 8.0 sono attualmente supportate per le società di hosting WordPress più avanzate come Kinsta. In questo articolo parleremo di come aggiornare PHP in WordPress.

Dato che è significativamente più veloce, rispettoso delle risorse e più sicuro dei suoi predecessori, PHP 7.4 o la versione più recente 8.0 sono entrambi altamente raccomandati.

In alcune configurazioni, è stato dimostrato che è 3 volte più veloce, come visto nei report di benchmark PHP.

Come forse saprai, PHP ora segue un programma di rilascio affidabile. Gli aggiornamenti di sicurezza critici vengono forniti per un anno aggiuntivo per ogni nuova versione, che viene mantenuta attivamente per due anni.

Hanno adottato la stessa pianificazione, il che significa che rimuoveranno le versioni non supportate di PHP quando raggiungeranno la fine del ciclo di vita. Questo viene fatto per garantire che i tuoi siti WordPress siano il più veloci e sicuri possibile (EOL).

Perché aggiornare la versione PHP del tuo sito WordPress?

I due fattori principali sono velocità e sicurezza.

Dovresti aggiornare PHP nello stesso modo in cui aggiorneresti WordPress stesso per assicurarti di essere protetto contro i difetti di sicurezza. Inoltre, l'aggiornamento di PHP comporta un notevole miglioramento della velocità.

PHP 7.0 ha rappresentato un miglioramento significativo rispetto alla versione 5.6 in termini di prestazioni. Abbiamo notato prestazioni progressivamente migliori rispetto alla versione precedente ad ogni nuova versione.

Non sei sicuro della versione PHP che stai utilizzando? Puoi farlo dal menu Strumenti sulla dashboard di MyKinsta. In alternativa, se stai utilizzando WordPress 5.0 o versioni successive, puoi controllare lo strumento Site Health per vedere la versione PHP.

Cosa succede se il mio sito si rompe?

Quando il codice sul tuo sito Web utilizza funzioni obsolete che non sono più supportate dalle versioni più recenti di PHP, possono sorgere problemi. Probabilmente la colpa è di un plugin o di un tema in esecuzione.

La nostra guida di seguito offre istruzioni dettagliate su come risolvere questo problema.

Come aggiornare PHP in WordPress

Come aggiornare le versioni PHP in WordPress

Oggi esamineremo come testare la compatibilità del tuo sito Web WordPress nel miglior modo possibile prima di aggiornare le versioni di PHP. Non dovrebbero esserci molti tempi di inattività per la maggior parte di voi e non ci sarà molto lavoro da fare.

Altri potrebbero aver bisogno di più test, risoluzione dei problemi o persino dei servizi di uno sviluppatore WordPress per rendere le cose compatibili.

Se tutto ciò che vuoi fare è aggiornare immediatamente la versione PHP nel tuo ambiente WordPress live, puoi saltare il passaggio 5.

Per assicurarci che tutto funzioni correttamente, tuttavia, ti consigliamo vivamente di attenerti a tutti i passaggi elencati di seguito, in particolare se stai utilizzando una versione obsoleta come PHP 5.6.

  1. Crea un sito di staging
  2. Cambia motore PHP
  3. Sito di prova, plugin, tema
  4. Spingi la messa in scena per vivere
  5. Aggiorna PHP sul sito live

1. Crea un sito di staging

Realizzare un sito di staging dovrebbe essere la tua prima priorità. Questo ambiente è diverso dal tuo sito web live e ti consente di testare le versioni più recenti di PHP senza influenzarlo.

Vai alla dashboard di MyKinsta e seleziona Siti dal menu a sinistra. Apparirà un elenco dei tuoi siti. Quindi, fai clic su quella a cui desideri aggiungere un'area di staging (il sito su cui desideri aggiornare le versioni di PHP).

Seleziona Staging dal menu a discesa facendo clic sul selettore Ambiente accanto al nome del sito, quindi fai clic sul pulsante Crea un ambiente di staging.

Controlla anche le informazioni importanti sugli ambienti di staging. Ad esempio, potrebbe essere necessario disabilitare a CDN di terze parti se ne usi uno in modo che il tuo sito web venga visualizzato correttamente.

Ciò è dovuto al diverso URL utilizzato dal tuo sito di staging. Tieni presente che la memorizzazione nella cache è disabilitata durante lo staging se stai provando a testare le prestazioni.

2. Aggiorna PHP in WordPress

Aggiorna la versione PHP per WordPress

Vai su Siti e scegli il sito web su cui desideri modificare la versione PHP per aggiornare la versione PHP sul tuo sito WordPress. Quindi, seleziona la scheda Strumenti.

Fai clic sul pulsante Modifica accanto a Motore PHP e scegli la versione PHP preferita dal menu.

Assicurati che il tuo ambiente di gestione temporanea di WordPress, non il tuo ambiente live, sia selezionato se desideri testare prima una nuova versione di PHP. Consigliamo di testare PHP 8.0 inizialmente.

Puoi sempre ripristinare il tuo sito Web a una versione precedente, come PHP 7.4, se si verificano problemi.

Verrà visualizzato un messaggio non appena scegli la versione PHP che desideri. Per conferma, fai clic sul pulsante Modifica versione PHP.

Questa procedura potrebbe richiedere tre minuti. Il tuo motore PHP si riavvierà alla conclusione del processo, il che potrebbe causare il blocco del backend di WordPress per alcuni secondi. Non ci saranno tempi di inattività per i visitatori del sito web.

Cambia versione PHP in MyKinsta.

Puoi lasciare la pagina mentre viene modificata la versione di PHP, ma alcune azioni, come la gestione della cache, non saranno disponibili fino all'attivazione del nuovo motore.

Non appena la modifica è stata effettuata, vedrai una notifica sulla dashboard.

(Suggerito: l'aggiornamento della versione PHP può aiutarti a risolvere l'errore "Il sito sta riscontrando difficoltà tecniche.") di WordPress.)

3. Testa il tuo sito, plugin, tema

Ora che un sito di staging è operativo ed esegue la versione più recente di PHP (o la versione a cui desideri passare), sfoglia e fai clic sul tuo sito Web WordPress per verificare se qualcosa non funziona. Questo è ciò che dovresti fare prima.

Potresti visualizzare un errore 500 (501, 502, 503, 504, ecc.) o una schermata bianca della morte sul front-end del tuo sito se qualcosa è incompatibile, come un plug-in o il tuo tema.

Disabilitare tutti i plug-in di terze parti e riattivarli uno alla volta è il modo più semplice e rapido per capire quale potrebbe essere il problema in questa situazione. Tieni presente che sei un'area di sosta. Di conseguenza, non devi preoccuparti di rompere qualcosa.

Testa il tuo sito, plugin, tema

Seleziona tutti i tuoi plugin dalla schermata Plugin nella dashboard di WordPress. Fare clic su Applica dopo aver scelto Disattiva dal menu.

Dopodiché, puoi riattivare ciascuno andando individualmente sul tuo sito Web WordPress. Ciò contribuirà a restringere ciò che potrebbe causare un problema.

Se un errore ti ha impedito di accedere alla dashboard di WordPress, controlla le istruzioni sull'utilizzo di FTP per disabilitare i plug-in.

Puoi applicare gli stessi test al tuo tema WordPress. Puoi momentaneamente tornare al tema Twenty Nineteen, che è il tema predefinito di WordPress.

Visualizza i file di registro

Visualizza i file di registro

Forse sai quale plugin o tema è il problema, ma non sei sicuro del perché. I registri degli errori di WordPress possono essere utili in questa situazione. Accedi semplicemente a uno dei tuoi siti WordPress e seleziona Log degli errori dal menu a destra.

Puoi vedere i file nelle directory access.log, kinsta-cache-perf.log ed error.log. Per impostazione predefinita, visualizzerà le 1,000 righe più recenti. Per visualizzare le 20,000 righe più recenti, sposta il cursore sullo schermo.

Importante: le informazioni di debug non vengono visualizzate dallo strumento dei registri di MyKinsta. Puoi abilitare WP DEBUG come ti mostreremo di seguito se hai bisogno di vedere le informazioni di debug.

Visualizza i file di registro non elaborati tramite SFTP

Visualizza i file di registro non elaborati tramite SFTP

Puoi vedere i log completamente non modificati in /logs/ tramite SFTP.

Coda i tuoi file di registro tramite SSH

Mentre sperimenti sul tuo sito usando SSH, puoi pedinare i log. Ciò significa fondamentalmente che puoi guardare l'aggiornamento del registro in tempo reale durante il test. L'accesso SSH è offerto con ogni pacchetto di hosting di Kinsta.

Abilita la modalità di debug in MyKinsta

Abilita la modalità di debug in MyKinsta

La modalità di debug di WordPress può essere abilitata per gli utenti di Kinsta direttamente dalla dashboard di MyKinsta. Basta fare clic sul pulsante Abilita dopo essere passati a Siti > Strumenti > Debug di WordPress.

In questo modo, sarai in grado di visualizzare avvisi ed errori PHP senza dover abilitare la modalità di debug tramite SSH o SFTP.

Se rileva problemi, la nostra funzione PHP di auto-riparazione riavvierà PHP immediatamente. Puoi riavviare PHP manualmente in qualsiasi momento visitando la pagina Strumenti del tuo sito web e selezionando Riavvia PHP.

Abilita la registrazione del debug in WordPress

Abilita la registrazione del debug in WordPress

Puoi sempre attivare la registrazione del debug in WordPress se non hai accesso a SSH o MyKinsta. Per cominciare, devi utilizzare SFTP per connetterti al tuo sito.

Quindi scarica il tuo wp-config.php in modo da poterlo modificare.

Cerca la riga che dice "Questo è tutto, smetti di modificare!" Buona scrittura! * Aggiungi quanto segue (come mostrato di seguito) appena prima di esso:

define ('WP_DEBUG', true);

define ('WP_DEBUG_LOG', true);

define ('WP_DEBUG_DISPLAY', false);

Se il codice precedente esiste già nel tuo file wp-config.php ma è impostato su "false", cambialo semplicemente in "true".

Quando lo fai, il tuo file /wp-content/debug.log verrà visualizzato per intero, abilitando la modalità di debug. Se ce ne sono, vedrai anche errori e avvisi nel tuo amministratore di WordPress.

Importante: ricorda di disattivarlo quando hai finito di lavorarci perché questi file possono crescere rapidamente fino a diventare piuttosto grandi.

Confuso su cosa cercare?

Sfortunatamente, dato il gran numero di plugin e temi disponibili, non siamo in grado di fornire un elenco completo di tutti i potenziali errori.

Questi accadono frequentemente perché il codice (funzioni, sintassi, ecc.) è incompatibile con la versione PHP che stai utilizzando. Ecco un'illustrazione di ciò che potresti vedere, però.

Come puoi vedere dall'esempio sopra, è abbastanza semplice determinare che il plug-in bbPress Shortcodes è il problema.

Nella peggiore delle ipotesi, potresti scoprire che uno o due dei tuoi plugin sono incompatibili. In tal caso, suggeriamo quanto segue:

  • Aggiorna i tuoi plugin e temi all'ultima versione, se non l'hai già fatto.
  • Contatta lo sviluppatore del plugin o del tema e chiedigli di aggiungere o correggere il supporto per PHP 7.4 (o la versione corrente che stai utilizzando). Ti stiamo avvisando prima delle date di eliminazione graduale per questo motivo, tra gli altri.
  • Trova un plug-in sostitutivo compatibile con la versione PHP e in grado di fornire le stesse funzionalità.
  • Assumi uno sviluppatore WordPress per risolvere il problema.
  • Verifica se il plug-in o il tema funziona passando a a less versione avanzata del motore PHP. In tal caso, potresti utilizzare una versione precedente di PHP mentre aspetti che lo sviluppatore aggiorni il proprio lavoro. Poiché PHP 8.0 è più veloce e riceverà supporto a lungo termine, non consigliamo di farlo. Ma potresti doverlo fare se c'è qualcosa che devi assolutamente eseguire che è compatibile solo con PHP 7.4.

4. Spingi la messa in scena per vivere

Spingi la messa in scena per vivere

Se è necessario apportare modifiche ai plug-in o ai temi dopo il completamento del test PHP, è possibile eseguire il push della gestione temporanea o apportare le stesse modifiche al sito live come hai fatto per il sito di gestione temporanea.

Alcuni di voi potrebbero scoprire che l'aggiornamento a una versione più recente di PHP richiede modifiche piuttosto estese allo staging. L'uso della funzione push to live in quella situazione ti aiuterà a risparmiare molto tempo.

Assicurati che il tuo ambiente di staging sia scelto prima di iniziare. Quindi, seleziona "Push Staging to Live".

Se hai domande o incontri difficoltà durante l'aggiornamento della versione PHP sul tuo sito WordPress, commenta di seguito nella sezione commenti.

5. Aggiorna PHP sul tuo sito live

Aggiorna PHP sul tuo sito live

A questo punto puoi aggiornare PHP sul tuo sito live seguendo la stessa procedura del passaggio 2 sopra (Strumenti > Motore PHP > Modifica > scegli la tua versione PHP preferita).

E questo è il modo più semplice per aggiornare la versione PHP in WordPress.

SONO H

Vuoi un sito web veloce?

Chi sto prendendo in giro? Non lo facciamo tutti?

Allora perché così tanti di noi lottano?

La sfida più grande di solito è trovare una società di hosting veloce e affidabile.

Abbiamo passato tutti gli incubi: il supporto richiede un'eternità o non risolve il nostro problema, incolpando sempre qualcosa dalla tua parte... 

Ma il più grande peccato è che il sito web sembra sempre lento.

At CollectiveRay ospitiamo con l'hosting InMotion e il nostro sito Web è incredibilmente veloce. Corriamo su uno stack personalizzato di configurazione del server LightSpeed ​​su MariaDB con un motore PHP7.4 e gestito tramite Cloudflare. 

In combinazione con le nostre ottimizzazioni front-end, serviamo in modo affidabile 6000 utenti ogni singolo giorno, con picchi di oltre 50 utenti simultanei. 

Vuoi ottenere una configurazione rapida come la nostra? Trasferisci gratuitamente il tuo sito all'hosting InMotion e ottieni il nostro 50% DI SCONTO sui prezzi attuali.

Prova InMotion Hosting con il 50% di SCONTO per CollectiveRay visitatori SOLO a maggio 2024!

Hosting InMotion SCONTO DEL 50% per CollectiveRay visitatori

Come aggiornare PHP nelle FAQ del sito WordPress

Come si aggiorna la versione PHP di WordPress?

Creare un sito di staging dovrebbe essere la tua prima priorità. Una volta che hai un sito di staging, prova ad aggiornare la versione PHP di WordPress. La versione PHP del tuo sito WordPress può essere aggiornata andando su "Siti" e scegliendo il sito web che desideri modificare. Host diversi hanno modi diversi per farlo, ma troverai qualcosa di simile alla versione PHP. Aggiorna la tua versione PHP solo sul sito di staging e controlla il tuo sito Web, i plug-in e il tema per verificare che funzionino ancora. Ora puoi spingere lo staging su "Live" o fare la stessa procedura che hai fatto per la versione live.

Perché la mia versione di PHP non si aggiorna?

Le versioni di PHP non vengono aggiornate automaticamente perché alcuni siti Web, plug-in o temi potrebbero non essere compatibili con tutte le versioni di PHP. Quando il codice del tuo sito Web utilizza funzioni obsolete che non sono più supportate dalle versioni più recenti di PHP, possono sorgere problemi o il tuo sito Web può interrompersi completamente. Quindi il modo per aggiornare PHP è verificare manualmente se il tuo sito Web funziona bene su una versione di aggiornamento di PHP (su un sito di prova). Quindi puoi eseguire l'aggiornamento sul tuo sito live. 

In che modo la versione PHP influisce sulla velocità del tuo sito WordPress?

La versione PHP del tuo sito WordPress influisce sulla velocità perché esiste una correlazione diretta tra la versione PHP del tuo sito e le prestazioni del sito web. Ogni nuova versione di PHP ottimizza la memoria del tuo sito web e le risorse del server per un caricamento delle pagine più rapido. Tutte le nuove versioni di PHP hanno livelli integrati per proteggere il tuo sito Web da virus e altre potenziali minacce e rimuovere qualsiasi vecchio codice inefficiente. Ecco perché è sempre consigliabile eseguire l'aggiornamento alle ultime versioni di PHP.

L'autore
Shahzad Said
Shahzaad Saaed è apparso in numerosi siti web autorevoli tra cui EasyDigitalDownloads, OptinMonster e WPBeginner, dove attualmente lavora come scrittore di contenuti senior. Shahzad è un esperto di WordPress, web designer ed esperto generale di tecnologia e design. È specializzato in content marketing per aiutare le aziende ad aumentare il proprio traffico attraverso articoli, blog e guide di esperti fruibili e supportati dall'esperienza, tutti tratti dai suoi oltre 10 anni di esperienza nel settore.

Un'altra cosa... Sapevi che anche le persone che condividono cose utili come questo post sembrano FANTASTICHE? ;-)
Per favore, lasciare un utile commenta con i tuoi pensieri, quindi condividi questo articolo sui tuoi gruppi di Facebook che lo troverebbero utile e raccogliamo insieme i frutti. Grazie per la condivisione e per essere gentile!

Disclosure: Questa pagina può contenere collegamenti a siti esterni per prodotti che amiamo e consigliamo vivamente. Se acquisti prodotti che ti suggeriamo, potremmo guadagnare una commissione per segnalazione. Tali commissioni non influenzano le nostre raccomandazioni e non accettiamo pagamenti per recensioni positive.

Autore / i in primo piano su:  Logo della rivista Inc   Logo di Sitepoint   Logo CSS Tricks    logo webdesignerdepot   Logo WPMU DEV   e molti altri ...