Cos'è (e come modificare) il salvataggio automatico di WordPress e le revisioni

Salvataggio automatico di WordPress

Il salvataggio automatico di WordPress è una delle mie funzionalità preferite che ci dà tranquillità durante la modifica di un post o di una pagina su molti dei nostri siti Web. 

Se hai lavorato con qualche altro CMS in cui non c'è il salvataggio automatico, potresti aver vissuto quel momento orribile, quando non appena premi "Salva", il tuo login va in timeout e perdi tutto.

"Arrggghhhhhh!"

Il salvataggio automatico di WordPress impedisce quella tragica storia, che è accaduta più e più volte a così tante persone.

Per impostazione predefinita, WP salva automaticamente il tuo post, pagina o un tipo di post personalizzato ogni 60 secondi dopo aver aggiornato i tuoi contenuti.

Questo può essere molto utile per conservare una copia del contenuto non salvato che potresti aver altrimenti perso a causa di diversi motivi come cookie scaduti, arresti anomali del browser, perdita di connessione Internet, navigazione involontaria, errori / arresti anomali di WP core o plug-in, ecc.

Oltre a salvare automaticamente il contenuto nel database, dalle recenti versioni di WP, la funzione ora utilizza anche la funzione di archiviazione locale del browser per evitare di perdere il contenuto se si va offline involontariamente molto rapidamente (come un'improvvisa perdita di alimentazione).

Mentre la funzione di salvataggio automatico di WordPress può essere un vero toccasana per coloro che modificano spesso i propri contenuti nell'amministratore di WP, spetta agli utenti decidere se devono abilitare o meno la funzione. La buona notizia è che puoi disabilitare la funzione o personalizzare l'intervallo di salvataggio secondo le tue preferenze. Sui nostri blog web progettati, tendiamo a lasciarlo così com'è o renderlo un po 'più breve.

In questo post, diamo uno sguardo dettagliato alla funzione di salvataggio automatico.

Come funziona

Quando scrivi o modifichi i contenuti, le modifiche apportate al tuo post verranno salvate automaticamente ogni 60 secondi.

Quando un articolo viene aggiornato o salvato automaticamente, verrà visualizzato come una notifica nell'angolo in basso a destra dell'editor dei post.

Guarda lo screenshot qui sotto.

autosave

Dopo il salvataggio automatico, se il tuo post viene aggiornato, il salvataggio successivo sovrascriverà quelli più vecchi. Ciò significa che la tua tabella non crescerà più di una volta ogni 60 secondi. Solo uno (l'ultimo) salvataggio automatico viene memorizzato per ogni post.

Questo è abbastanza diverso da quando si preme il pulsante Aggiorna, in cui vengono create ogni volta nuove "revisioni" di un post di WordPress.

Ora potresti già averlo notato: quando provi a chiudere la scheda del browser senza salvare il tuo post, vedrai un messaggio di avviso che ti avvisa che il post non è stato salvato.

popup di salvataggio automatico 

Il vantaggio dell'utilizzo del salvataggio automatico è che anche se hai lasciato la scheda senza salvarla, la prima cosa che vedrai nell'editor dei post durante il prossimo accesso è la versione salvata automaticamente del tuo post.

La cosa migliore è che questi salvataggi automatici non sovrascrivono i post pubblicati o le revisioni salvate. Quindi puoi iniziare a modificare il post salvato automaticamente durante il tuo prossimo accesso senza problemi.

Salvataggio temporaneo dei post di WordPress sui browser

Oltre a salvare i tuoi contenuti nel database, WP ora utilizza la funzione di archiviazione locale del tuo browser se vai offline. Ti avvisa se trova qualche differenza quando torni online.

revisione locale

Questa funzione ti consente di riprendere la scrittura esattamente da dove l'avevi lasciata.

Il salvataggio automatico rende WordPress uno strumento di modifica dei contenuti molto migliore

Sebbene WP sia sicuramente il miglior CMS in circolazione, manca ancora di molte funzionalità di scrittura di contenuti, modifica dei contenuti e collaborazione di MS Word e Google Docs.

Per questo motivo, ancora molti blogger preferiscono creare un post offline o utilizzare Google Docs per l'editing collaborativo. Tale utente utilizza l'amministratore di WP solo quando il post ha finito di scrivere.

Questo crea più lavoro per l'editor e l'autore del sito: la migrazione del contenuto da un documento al tuo backend richiede parecchio tempo perché la maggior parte della formattazione viene persa lungo il percorso.

Tuttavia, questa funzionalità avanzata di salvataggio automatico di WordPress fa un passo avanti a questo CMS per diventare uno strumento di modifica dei contenuti più affidabile.

Se stai ancora utilizzando un'applicazione di terze parti per la creazione di contenuti e la collaborazione, oltre a questa funzione, di seguito sono riportati alcuni motivi per cui l'amministratore di WordPress potrebbe essere la scelta migliore per te.  

Revisioni dei post di WordPress

Le revisioni dei post di WordPress ti consentono di confrontare varie versioni del tuo post salvato. Questo può essere un vero toccasana se devi rivedere le versioni precedenti dei tuoi post (forse se hai apportato modifiche per errore). Al momento, nessun altro elaboratore di testi offline offre questa straordinaria funzionalità. 

Lettura consigliata: Riduci il numero di revisioni dei post archiviate su WordPress 

blocco postale 

Blocco post

Dalla versione 3.6, WordPress ha rilasciato una nuova funzione di controllo editoriale chiamata post lock. Ciò consente all'autore del post di bloccare un post fino al termine della modifica. Questa può essere una funzione utile per i blog con più autori in cui gli autori contribuiscono in modo collaborativo a ciascun post.   

Miglior correttore grammaticale

Sebbene WordPress offra tonnellate di funzionalità di post editor, è ancora in ritardo rispetto a uno strumento di controllo grammaticale affidabile come quello di MS Word. Se questo è il motivo per cui utilizzi ancora un'applicazione di elaborazione testi offline, tutto ciò che devi fare è installare il componente aggiuntivo del browser Grammarly.

 Grammarly

Grammarly è un correttore grammaticale online gratuito, che è uno strumento molto migliore di MS Word quando si tratta di correzione di bozze e controllo grammaticale.

Indubbiamente, tutte queste funzionalità renderanno WordPress uno strumento affidabile per la creazione e la modifica dei contenuti.

Come modificare l'intervallo di salvataggio automatico

Ora che abbiamo esaminato i vari vantaggi della funzione di salvataggio automatico di WordPress, vediamo come modificare l'intervallo di salvataggio secondo le tue preferenze.

Ad esempio, se stai scrivendo un blog utilizzando una connessione Internet lenta, potresti dover aumentare l'intervallo di salvataggio automatico per assicurarti che il tuo browser non si blocchi con la stessa frequenza quando WordPress impone un salvataggio ogni minuto.

In alternativa, se si desidera ridurre al minimo le possibilità di perdita di contenuto a causa di arresti anomali del sistema operativo o perdita di alimentazione, potrebbe essere necessario ridurre l'intervallo in modo che il contenuto venga salvato più frequentemente.

La modifica delle impostazioni di salvataggio automatico di WordPress richiede solo alcune modifiche.

Se stai cercando di modificare l'intervallo di salvataggio automatico, trova semplicemente il file wp-config.php del tuo sito web, inserisci lo snippet di codice sottostante e salvalo.

define('AUTOSAVE_INTERVAL', 120 );

Il codice precedente cambierà l'intervallo di salvataggio automatico a 120 secondi. Sentiti libero di modificare il numero nel codice sopra (in secondi) secondo le tue preferenze prima di salvare.

Assicurati di aggiungere lo snippet di codice sopra prima della seguente riga di codice nel file wp-config.php, altrimenti l'impostazione non avrà effetto. 

require_once(ABSPATH . 'wp-settings.php');

Come disabilitare la funzione di salvataggio automatico

Il bello di WP è che puoi facilmente personalizzare o disabilitare quasi tutte le funzionalità che offre.

Nel caso più raro, se non desideri utilizzare la funzione di salvataggio automatico per il tuo sito, puoi disabilitarla facilmente seguendo la guida di seguito.

In questa sezione, troverai la disabilitazione del salvataggio automatico utilizzando due metodi: modificando il file wp-config.php e modificando il file functions.php.

È possibile utilizzare uno dei seguenti metodi per disabilitare la funzione di salvataggio automatico di WordPress.

Modifica del file wp-config.php per disabilitare il salvataggio automatico di WordPress

La modifica del file wp-config.php è probabilmente il modo più semplice per disabilitare il salvataggio automatico di WordPress.

Anche se puoi disabilitarlo disabilitando WP_POST_REVISIONS, il problema con questo metodo è che disabiliterà anche le revisioni dei post.

Quindi il metodo giusto è aumentare l'intervallo di salvataggio automatico nel file wp-config.php in modo che non salvi mai nulla automaticamente.

define('AUTOSAVE_INTERVAL', 86400); 

Lo snippet di codice sopra assicura che il tuo post verrà salvato dopo 86400 secondi; cioè dopo un giorno.

Disabilitare il salvataggio automatico di WordPress modificando il file functions.php

Ma davvero e davvero perché dovresti disabilitarlo eh?

Il metodo più intelligente per disabilitare questa funzione è aggiungere alcune righe di codice al tuo file functions.php - quello che viene chiamato un gancio di azione al tuo WordPress. Dopo aver aggiunto il codice, puoi salvare il file.

add_action( 'admin_init', 'disable_autosave' );

function disable_autosave() {

    wp_deregister_script( 'autosave' );

} 

Quello che fa è semplicemente annullare la registrazione dello script di salvataggio automatico, che puoi trovare sia nel file wp-admin / post.php che nei file wp-admin / post-new.php.

DOMANDE FREQUENTI

Cos'è il salvataggio automatico di WordPress?

Il salvataggio automatico di WordPress è una funzionalità dell'editor di WordPress che salva automaticamente il contenuto dell'editor a intervalli regolari, in modo da non dover premere manualmente il pulsante Aggiorna. 

Come faccio a disattivare il salvataggio automatico in WordPress?

Per disattivare il salvataggio automatico in WordPress, dovrai eseguire una piccola regolazione su WordPress functions.php file. Aggiungi il seguente codice e salva e il tuo salvataggio automatico sarà disabilitato: add_action( 'admin_init', 'disable_autosave' ); function disable_autosave() { wp_deregister_script( 'autosave' ); } 

Come torno a una versione precedente di WordPress?

Se vuoi tornare a una versione precedente di un articolo in WordPress, trova il collegamento Revisioni, fai clic su Sfoglia e fai clic su Ripristina questa revisione per sostituire la versione corrente con una delle versioni precedenti dell'articolo.

Dove trovo le revisioni in WordPress?

Puoi trovare le revisioni in WordPress sul lato destro dello schermo nella scheda Pubblica. Se non vedi le opzioni di Revisioni, fai clic su Opzioni schermo in alto a destra e abilita la casella di controllo Revisioni

Come si salvano le modifiche su WordPress?

Per salvare le modifiche su WordPress fare clic sul pulsante Aggiorna nella scheda Pubblica. Tieni presente che WordPress salva automaticamente anche i contenuti dell'editor a intervalli regolari come definito dall'impostazione autosave_interval descritta qui.

Qual è la tua opinione sulla funzione di salvataggio automatico di WordPress? Condividi i tuoi pensieri con noi inserendo una riga di seguito.

Scarica l'elenco dei 101 trucchi per WordPress che ogni blogger dovrebbe conoscere

101 trucchi per WordPress

Fare clic qui per eseguire il download ora
L'autore
Shahzad Saeed
Autore: Shahzad SaeedSito web: http://shahzadsaeed.com/
Shahzaad Saaed è stato presentato in un gran numero di siti Web di autorità, come esperto di WordPress. È specializzato in content marketing per aiutare le aziende a far crescere il proprio traffico.

Un'altra cosa... Sapevi che anche le persone che condividono cose utili come questo post sembrano FANTASTICHE? ;-)
Si per favore lasciare un utile commenta con i tuoi pensieri, quindi condividi questo articolo sui tuoi gruppi di Facebook che lo troverebbero utile e raccogliamo insieme i frutti. Grazie per la condivisione e per essere gentile!

Disclosure: Questa pagina può contenere collegamenti a siti esterni per prodotti che amiamo e consigliamo vivamente. Se acquisti prodotti che ti suggeriamo, potremmo guadagnare una commissione per segnalazione. Tali commissioni non influenzano le nostre raccomandazioni e non accettiamo pagamenti per recensioni positive.

Autore / i in primo piano su:  Inc Magazine Logo   Logo di Sitepoint   Logo CSS Tricks    logo webdesignerdepot   Logo WPMU DEV   e molti altri ...