Comprensione delle funzionalità di clustering dei server

Un cluster di server è un gruppo di server che collaborano su un unico sistema per fornire agli utenti una maggiore disponibilità. Questi cluster vengono utilizzati per ridurre al minimo i tempi di inattività e le interruzioni consentendo a un altro server di subentrare in caso di interruzione.

 

Contenuti[Mostra]

Comprensione delle funzionalità di clustering per i server

Ecco come funziona.

Una raccolta di server è collegata a un singolo sistema. Quando uno di questi server si guasta, il carico di lavoro viene ridistribuito su un altro server in modo che il client non subisca tempi di inattività.

I server in cluster vengono in genere utilizzati per applicazioni che richiedono frequenti aggiornamenti dei dati, con server di file, stampa, database e messaggistica che rappresentano i cluster più comuni.

 Nel complesso, i server di clustering forniscono ai client un livello di disponibilità, affidabilità e scalabilità più elevato rispetto a qualsiasi singolo server.

In un ambiente di server in cluster, ogni server è responsabile della proprietà e della gestione dei propri dispositivi, oltre a disporre di una copia del sistema operativo (insieme a eventuali applicazioni o servizi) utilizzata per eseguire gli altri server nel cluster.

I server del cluster sono programmati per collaborare al fine di aumentare la sicurezza dei dati e mantenere la coerenza della configurazione del cluster nel tempo.

Deficit del cluster e protezione dalle interruzioni

Deficit del cluster e protezione dalle interruzioni

Il motivo principale per l'utilizzo dei cluster di server è evitare interruzioni e tempi di inattività. Come affermato in precedenza, i server in cluster forniscono una maggiore protezione contro un'intera rete che si oscura durante un'interruzione di corrente.

I server in cluster forniscono protezione contro tre tipi di interruzioni.

Esamineremo questi tipi di interruzioni in modo più dettagliato nelle sezioni seguenti, ma in breve, il clustering dei server aiuta a proteggere dalle interruzioni causate da guasti software, guasti hardware ed eventi estranei che agiscono sul sito del server fisico.

1. Fallimento di un'applicazione o di un servizio

Gli eventi di errore dell'applicazione o del servizio includono qualsiasi interruzione che si verifica a causa di errori critici che coinvolgono software o servizi critici per il funzionamento del server o del data center.

Questi guasti possono essere causati da una varietà di fattori, la maggior parte dei quali è inevitabile. Sebbene la maggior parte dei server disponga di misure di ridondanza per prevenire questo tipo di errore, è difficile prevedere e pianificare gli errori delle applicazioni o dei servizi.

Poiché i dati di monitoraggio del server sono complessi, può essere difficile per gli amministratori del server identificare e risolvere potenziali problemi prima che causino un'interruzione.

Mentre un amministratore di server attento, informato e proattivo può identificare e risolvere questi problemi prima che diventino un problema, nessun amministratore di server può fornire una protezione completa contro questo tipo di errore.

2. Guasto del sistema o dell'hardware

Questo tipo di interruzione si verifica a causa di guasti hardware fisici su cui è in esecuzione il server.

Queste interruzioni possono essere causate da un'ampia gamma di fattori e sono influenzate praticamente da ogni tipo di componente critico per il funzionamento di un server o di un data center.

Sebbene l'affidabilità e la funzionalità dei componenti del server siano in costante miglioramento, nessun componente è immune da guasti.

Il surriscaldamento, la scarsa ottimizzazione o semplicemente il raggiungimento della fine del ciclo di vita del componente possono causare questo guasto.

Data la loro importanza nel mantenere il server in funzione, i processori, la memoria fisica ei dischi rigidi sono tra i più soggetti a guasti.

Problemi del sito

3. Problemi del sito

Nella maggior parte dei casi, i guasti del sito sono causati da eventi che si verificano al di fuori dell'ambiente del data center.

Sebbene in teoria ci siano molti eventi che possono causare un guasto del sito, gli eventi più comunemente responsabili dei guasti del sito sono disastri naturali che causano interruzioni di corrente diffuse, nonché quelli che possono danneggiare l'hardware all'interno del data center.

Sebbene alcuni disastri naturali non possano essere evitati se non con un'attenta selezione della posizione, quelli causati da interruzioni di corrente e le loro complicazioni associate possono essere mitigati utilizzando misure di ridondanza come i cluster di server.

Queste misure di ridondanza sono fondamentali per i data center situati in aree soggette a disastri naturali.

Sebbene sia possibile identificare e risolvere i problemi che potrebbero potenzialmente portare a questi tre tipi distinti di errori, le misure di ridondanza come il clustering dei server sono l'unico modo per garantire un'affidabilità quasi completa.

Il clustering di server è un modo eccellente per garantire prestazioni impeccabili nei data center che lo richiedono ogni minuto di ogni giorno dell'anno.

I server di clustering sono divisi in tre tipi

I server di clustering sono divisi in tre tipi

I cluster di server sono classificati in tre tipi in base a come il sistema cluster (denominato nodo) è connesso al dispositivo responsabile della memorizzazione dei dati di configurazione.

Un cluster quorum singolo (o standard), un cluster di set di nodi maggioritari e un cluster a nodo singolo sono i tre tipi e vengono discussi in maggior dettaglio di seguito.

Cluster di quorum con un quorum singolo (o standard)

Questo cluster è il più comunemente utilizzato ed è costituito da più nodi con uno o più array di dischi del cluster che utilizzano un singolo dispositivo di connessione (chiamato bus).

Ogni singolo array di dischi del cluster all'interno del cluster è gestito e di proprietà di un singolo server. Il sistema utilizzato per determinare se ogni singolo cluster è online e senza compromessi è indicato come quorum titolare.

In pratica, i cluster a quorum singolo sono abbastanza semplici. Ogni nodo ha un "voto" che utilizza per notificare al bus centrale che è online e funzionante.

Il cluster rimarrà operativo finché più della metà dei nodi in un singolo cluster quorum sarà online. Se più della metà dei nodi del cluster non risponde, il cluster smetterà di funzionare finché i problemi con i singoli nodi non verranno risolti.

Cluster di nodi di maggioranza

Cluster di nodi di maggioranza

Questo modello, come il precedente, differisce in quanto ogni nodo ha la propria copia dei dati di configurazione del cluster, che è coerente in tutti i nodi.

Questo modello è più adatto per cluster con server individuali in diverse località geografiche.

Sebbene i cluster di set di nodi maggioritari funzionino in modo simile ai cluster a quorum singolo, il primo si differenzia per il fatto che non richiede un bus di archiviazione condiviso per funzionare perché ogni nodo archivia localmente un duplicato dei dati del quorum.

Sebbene ciò non elimini completamente l'utilità di un bus condiviso, fornisce una maggiore flessibilità durante la configurazione dei server remoti.

Cluster di un singolo nodo

Cluster di un singolo nodo

Questo modello, più comunemente utilizzato per i test, ha un singolo nodo. I cluster a nodo singolo vengono spesso utilizzati come strumento per lo sviluppo e la ricerca di applicazioni cluster, ma la loro utilità è fortemente limitata dalla mancanza di failover.

Poiché sono costituiti da un solo nodo, l'errore di un singolo nodo rende inutilizzabili tutti i gruppi di cluster.

Un rappresentante del servizio clienti presso un data center locale o un provider di web hosting può spiegare le differenze tra i tre modelli e aiutarti a decidere quale è il migliore per la tua attività.

Unless hai requisiti insoliti (o ti trovi in ​​più località geograficamente disperse), il Cluster Quorum Standard è la soluzione migliore.

Perché dovresti raggruppare i tuoi server?

La ridondanza è la chiave per un'infrastruttura IT sicura. La creazione di un cluster di server su un'unica rete fornisce la massima ridondanza e garantisce che un singolo errore non arresti l'intera rete, rendendo inaccessibili i servizi e con costi vitali per la tua azienda.

Per ulteriori informazioni sui vantaggi dei cluster e su come iniziare, contatta un rappresentante del servizio clienti presso il tuo provider di hosting web locale.

L'autore
Autore: Daniel Luke
Daniel è un web designer WordPress con una vasta esperienza di lavoro con vari temi WordPress che gli consente di confrontare e contrastare temi diversi, comprendere i punti di forza e di debolezza per sviluppare recensioni fattuali e reali.

Un'altra cosa... Sapevi che anche le persone che condividono cose utili come questo post sembrano FANTASTICHE? ;-)
Fatti un favore: lasciare un utile commenta con i tuoi pensieri, quindi condividi questo articolo sui tuoi gruppi di Facebook che lo troverebbero utile e raccogliamo insieme i frutti. Grazie per la condivisione e per essere gentile!

Disclosure: Questa pagina può contenere collegamenti a siti esterni per prodotti che amiamo e consigliamo vivamente. Se acquisti prodotti che ti suggeriamo, potremmo guadagnare una commissione per segnalazione. Tali commissioni non influenzano le nostre raccomandazioni e non accettiamo pagamenti per recensioni positive.
 

 

Miglior plug-in per la memorizzazione nella cache

Rendi il tuo sito web più veloce 

Passo dopo passo - corso gratuito via email, come caricare il tuo sito web less di 1 secondo  

 

chi siamo noi?

CollectiveRay è gestito da David Attard - lavorando dentro e intorno alla nicchia del web design da più di 12 anni, forniamo suggerimenti utili per le persone che lavorano con e sui siti web. Gestiamo anche DronesBuy.net, un sito Web per appassionati di droni.

David attard

 

 

Autore / i in primo piano su:  Inc Magazine Logo   Logo di Sitepoint   Logo CSS Tricks    logo webdesignerdepot   Logo WPMU DEV   e molti altri ...