Siti web minimalisti: 12 cose che dovresti sapere

Siti web minimalisti

I siti Web minimalisti aiutano gli utenti a pensare più rapidamente.

In un'era in cui gli utenti sono ora più impazienti e il burnout tecnologico sta diventando più comune, progettare con calma e chiarezza, il meno possibile (minimo), è essenziale per il successo di qualsiasi attività online.

Descriviamo il design minimalista del sito Web e discutiamo dei vantaggi che offre a te e ai tuoi visitatori.

Daremo un'occhiata a:

  1. Marcatori estetici del design minimalista - dai un'occhiata ad alcuni temi WordPress minimalisti.
  2. I vantaggi del minimalismo in termini di interfaccia utente
  3. In che modo il design minimalista previene il burnout tecnologico degli utenti e perché è fondamentale per il successo della tua azienda

 

1. Estetica visiva

Estetica visiva

È naturale ricorrere ai fattori del minimalismo che possiamo vedere e con cui possiamo interagire quando pensiamo al minimalismo.

AppleL'estetica del design, ad esempio, è immediatamente riconoscibile e un importante trendsetter nel mondo tecnologico. Nonostante sia abbastanza semplice, il loro design è sempre piacevole alla vista.

La ragione di ciò è che il loro stile visivo è molto semplice.

Esaminiamo cosa significa, i diversi fattori che contribuiscono alla creazione di un'estetica minimale e perché questi fattori hanno un tale impatto.

2. Nero o bianco

La neutralità del bianco è calmante non solo per gli occhi ma anche per la mente. Poiché il colore non ha significato, gli utenti non saranno disturbati o costretti a considerare cosa significa.

Gli sfondi bianchi fanno risaltare aspetti importanti come inviti all'azione e testi utili per ottenere il massimo effetto, garantendo al contempo un buon contrasto cromatico. La sua luminosità è un ottimo strumento per l'accessibilità se abbinata a colori contrastanti.

La controparte “seria” del bianco è il nero. Ha ancora un'interfaccia utente minimalista e incentrata sui contenuti, ma ha un aspetto più "vestito".

3. Carattere sans-serif

Le lettere sans-serif appaiono più pulite dei caratteri serif, motivo per cui sono spesso utilizzate dalle grandi aziende. Quando combiniamo la tipografia sans-serif con caratteri di grandi dimensioni e/o un peso del carattere in grassetto, possiamo ottenere il massimo impatto ed emozione e le nostre parole possono essere gli elementi più accattivanti dei nostri siti Web se le scegliamo in modo intelligente. Less è di più in questo caso.

Check out alcuni tipi di carattere minimalisti

4. Colori che si distinguono

Colori che si distinguono

I colori audaci risaltano su sfondi sia bianchi che neri, ma se usati come colori di sfondo possono sembrare semplici come il bianco o il nero mentre esprimono più emozioni e significato.

I gradienti sono un ottimo modo per usare colori brillanti senza gravare sull'utente, specialmente se usati insieme a un font sans-serif. Ecco un esempio di Dribbble che dimostra come il minimalismo può assumere molte forme e come i siti Web minimalisti possono essere di dimensioni e forme diverse.

Emotivo, ma diretto.

5. Progetta con una superficie piana

Il design piatto è una tendenza di progettazione di siti Web iniziata nel 2012 e da allora ha guadagnato popolarità.

Sebbene sia una visione visivamente attraente del minimalismo, NNGroup ha sollevato seri problemi di usabilità perché i design piatti applicavano concetti minimalisti a funzionalità interattive come i pulsanti, facendoli apparire come se non fossero affatto interattivi.

Ciò ha portato a "Flat 2.0", che utilizza bordi arrotondati e ombre per dare a questi elementi interattivi più dettagli senza ingombrare l'interfaccia utente.

I bordi curvi sono utili perché assomigliano agli angoli arrotondati dei pulsanti reali. Le ombre rendono i pulsanti più facilmente riconoscibili aggiungendo loro un aspetto 3D, differenziandoli dal design ed evocando elementi della vita reale.

Se non chiariamo che i target di tocco interattivi sono accattivanti, il nostro design diventerà inutilizzabile perché l'utente deve capire cosa è e cosa non è cliccabile. Questo ragionamento contorto contraddice tutto ciò che il minimalismo pretende di ottenere.

Sebbene un'estetica grafica minimalista renderà i nostri progetti più ordinati, non dovremmo esagerare quando si tratta di design dell'interfaccia utente.

Dai priorità alla chiarezza e alla cliccabilità rispetto all'interesse visivo.

6. Il disordine visivo dovrebbe essere evitato

Come regola generale, quando qualcosa è utile, anche se non per la stragrande maggioranza dei consumatori o nel contesto attuale dell'utente, dovrebbe essere nascosto.

Trasferimento di un less-elemento di navigazione importante in un off-canvas menu, solo per essere rivelato quando effettivamente desiderato, è un esempio di tentativo di nascondere qualcosa per ridurre il carico cognitivo.

Il ragionamento alla base di questo è che perché costringere l'utente a considerare il suo significato quando è improbabile che abbia bisogno di vederlo o usarlo in primo luogo?

Dobbiamo anche tenere conto del fatto che se ci sono troppi contenuti, a volte gli utenti non saranno in grado di richiamare informazioni importanti.

La nostra memoria è influenzata dal carico cognitivo. Diventiamo paralizzati e incerti su dove andare quando ci troviamo di fronte a troppi oggetti o opzioni. Non sta bene.

7. Usa la gerarchia visiva

Il significato di ciascun elemento dovrebbe essere indicato visivamente e l'ordine in cui sono visualizzati dovrebbe essere influenzato.

Ciò significa che alcuni elementi dovranno avere una priorità visiva per aiutare l'utente a capire cosa sta succedendo. Considera un prodotto il cui prezzo è mostrato in una dimensione del testo maggiore del nome del prodotto.

L'utente potrebbe apprendere che il prodotto costa dieci dollari, ma rimarrà perplesso per alcuni istanti perché non ha idea di quale sia il prodotto.

È anche peggio se si scopre che non si preoccupano del prodotto perché hanno già elaborato informazioni che non sono nemmeno rilevanti per loro.

8. Fare meno scelte per un'esperienza più snella

Troppe opzioni tra cui scegliere equivalgono a un tempo di risposta più lento, secondo la legge di Hicks. Quando a un utente vengono presentate troppe opzioni, potrebbe sperimentare una paralisi decisionale, che è definita come l'incapacità di prendere una decisione a causa del carico cognitivo.

Ad esempio, il sito Web di Nike è stato creato per mostrarti solo pochi prodotti alla volta.

Il sito web di Atoms è un ottimo esempio di come sia stato ridotto il numero di opzioni. Solo 4 voci di navigazione sono incluse nella navigazione principale, con il less i punti rilevanti vengono spostati nel footer del sito web.

Quando un utente sceglie "Trova la tua misura", gli viene presentato un approccio colloquiale, uno per uno, per selezionare il prodotto migliore.

9. Progettare un attrito utile

Il disordine funzionale, come il disordine visivo, aumenta il carico cognitivo dell'utente e può essere una grande distrazione, portando a un calo significativo delle conversioni.

Nel caso dell'eCommerce, il 34% dei checkout liberi è dovuto al fatto che i clienti sono costretti a creare un nuovo account, con una conseguente massiccia perdita di entrate.

Ciò non implica necessariamente che dovremo forzare il check-out del cliente in questa situazione, ma implica che potremmo rendere facoltativa la creazione di un account.

Se volessimo davvero ridurre il carico cognitivo dell'utente, potremmo chiedere loro di creare un account dopo il check out, in modo che l'idea di creare un account non sia una distrazione!

Prima di approfondire la prototipazione, la creazione di una mappa del diagramma di flusso è un ottimo modo per ridurre l'attrito del sito Web.

In questo modo, se ci sono punti di attrito dovuti al disordine funzionale, possiamo riconsiderare il percorso dell'utente e creare un'esperienza molto più piacevole.

Prevenire il burnout tecnologico dei tuoi utenti

In questo modo, se ci sono punti di attrito dovuti al disordine funzionale, possiamo riconsiderare il percorso dell'utente e creare un'esperienza molto più piacevole.

10. Prevenire il burnout tecnologico

Attualmente viviamo nella versione più visiva del nostro mondo mai creata. Ci sono un sacco di applicazioni, siti Web e gadget per mantenerli contenuti.

A causa della rapida adozione di nuove tecnologie, i nostri oggetti di uso quotidiano, le cucine e gli zaini stanno diventando radicati digitalmente con nuove tecnologie e funzionalità che promettono di migliorare le nostre vite.

Tuttavia, la verità è che solo pochi eletti riescono a lungo termine.

Più tecnologia, più problemi.

Come esseri umani imperfetti, possiamo gestire solo una piccola quantità di carico cognitivo, ma tutto ciò che accumuliamo si aggiunge a quel carico. Ciò vale non solo per i beni che abbiamo, ma anche per l'installazione e la manutenzione di cui hanno bisogno, nonché per le conoscenze e le informazioni necessarie per utilizzarli.

E questo presuppone che utilizziamo effettivamente il prodotto: hai mai annullato un abbonamento annuale a causa di less tempo o motivazione dopo pochi mesi?

I social media, invece, sono un po' diversi. Molti utenti ne sono dipendenti, con molti che trascorrono almeno due ore al giorno da solo.

Semplicemente non ci sono abbastanza ore al giorno per usare, leggere, guardare o consumare in altro modo tutto ciò che vogliamo, ma il vero problema sono gli impatti a lungo termine sul nostro benessere mentale.

Ci fa sentire appesantiti.

L'onere è una combinazione di stress e responsabilità. Siamo stressati perché non ci permettiamo di rilassarci, invece di riempire ogni minuto di veglia con la tecnologia.

Obbligo perché così tanti prodotti utilizzano contratti di ludicizzazione e lock-in per trattenere gli utenti in modo non etico. Poi c'è la nostra ossessione per la prossima cosa più bella e gli affari.

La tentazione di diventare dipendenti dalla tecnologia è intorno a noi.

11. Gli effetti del sovraccarico degli utenti del sito web

Quando gli utenti sono sovraccarichi, possono provare una delle due emozioni seguenti:

Impaziente: saranno disposti a investire solo una piccola quantità di tempo e fatica nel sito Web e rinunceranno se incontrano anche un piccolo ostacolo.

Frustrato: se un utente è sopraffatto da opzioni o scelte, lo è less è probabile che si convertano e sono più propensi a passare a un concorrente o a rinunciare del tutto alla ricerca.

In altre parole, quando gli utenti navigano sul Web, ci sono buone probabilità che se ne vadano presto a causa dell'impazienza e della diminuzione della capacità di attenzione. Sfortunatamente, per la maggior parte degli utenti regolari, questo è solo un comportamento normale

12. In che modo gli utenti possono trarre vantaggio dal design minimalista dei siti Web?

Possiamo ridurre il carico cognitivo dei nostri prodotti come designer digitali, riducendo lo stress, l'irritazione e la frustrazione.

In un'era di Internet che richiede continuamente la nostra attenzione, i nostri siti Web possono essere un cambiamento rinfrescante.

La chiave è creare siti Web minimalisti che non si aggiungano al già enorme carico cognitivo dell'utente, quindi diamo un'occhiata a come un approccio minimalista alla progettazione di siti Web può ottimizzare l'UX del sito Web. Lungo il percorso daremo anche un'occhiata ad alcuni esempi davvero stimolanti di fantastici siti Web minimalisti.

I siti Web con un aspetto minimalista non riguardano solo l'estetica. Il design minimalista è un metodo per essere il più chiaro possibile utilizzando il minor materiale possibile.

Domande frequenti sul sito Web minimalista

Quali sono alcune delle caratteristiche più importanti del design minimalista?

Semplicità, linee pulite e accostamenti cromatici monocromatici lo caratterizzano. Il design minimalista di solito consiste in pochissimi elementi su una pagina, molto bianco o negativo e un design che si concentra sulla forma, il colore e la trama di alcuni elementi chiave.

Quali colori sono spesso usati nei design minimalisti?

Molti designer utilizzano semplici tavolozze di colori durante la creazione di design minimalisti. Colori come semplici tonalità di nero, bianco e/o grigio sono popolari. In generale, la maggior parte delle tavolozze dal design minimale costa un massimo di tre tonalità di colore.

In che modo i minimalisti fanno la decorazione?

Ci sono tre approcci principali che i minimalisti adottano per offrire il loro aspetto caratteristico. Rimuovono il disordine, utilizzano una tavolozza di base neutra e rimuovono dalla pagina tutto ciò che non è strettamente necessario.

L'autore
Autore: Daniel Luke
Daniel è un web designer WordPress con una vasta esperienza di lavoro con vari temi WordPress che gli consente di confrontare e contrastare temi diversi, comprendere i punti di forza e di debolezza per sviluppare recensioni fattuali e reali.

Un'altra cosa... Sapevi che anche le persone che condividono cose utili come questo post sembrano FANTASTICHE? ;-)
Per favore, lasciare un utile commenta con i tuoi pensieri, quindi condividi questo articolo sui tuoi gruppi di Facebook che lo troverebbero utile e raccogliamo insieme i frutti. Grazie per la condivisione e per essere gentile!

Disclosure: Questa pagina può contenere collegamenti a siti esterni per prodotti che amiamo e consigliamo vivamente. Se acquisti prodotti che ti suggeriamo, potremmo guadagnare una commissione per segnalazione. Tali commissioni non influenzano le nostre raccomandazioni e non accettiamo pagamenti per recensioni positive.

Autore / i in primo piano su:  Logo della rivista Inc   Logo di Sitepoint   Logo CSS Tricks    logo webdesignerdepot   Logo WPMU DEV   e molti altri ...