[25 azioni] Velocizza WordPress: ottieni un sito web super veloce oggi - una guida completa

velocizzare wordpress

Il tuo sito Web WordPress è morto in acqua se non si carica rapidamente. è usoless avendo investito in un design eccellente, acquistato ottimi plug-in e speso una fortuna nel marketing, se il tuo sito Web WordPress è lento, è letteralmente morto nell'acqua. Con l'aumentare del tempo di caricamento di un sito Web, aumenta anche l'abbandono degli utenti dal tuo sito Web! Ecco perché è fondamentale accelerare WordPress e renderlo più veloce.

Questo è ciò che attraverseremo oggi. Dalle cose semplici alle cose più avanzate, aumenteremo la complessità lentamente, quindi anche se non fai tutte le cose, vedrai ottenere una maggiore velocità di WordPress.

Contenuti[Mostra]

Quindi quanto velocemente si carica il tuo sito Web WordPress? Il nostro sito si carica in meno di 2 secondi - e siamo qui per mostrarti come caricare il tuo sito in modo follemente veloce. Vogliamo che il tuo sito web si carichi velocemente come CollectiveRay!

Perché dobbiamo velocizzare WordPress?

Come abbiamo sentito da un po 'di tempo, Google considera la velocità del sito web come uno dei fattori che influenzano il posizionamento nei motori di ricerca.

Essenzialmente, avere un tempo di caricamento lento delle tue pagine web si tradurrà in un posizionamento sui motori di ricerca più scadente per quelle pagine e possibilmente per il resto del tuo sito. Non dimentichiamo inoltre che la SEO oggi si basa su un'esperienza utente positiva.

E un'esperienza utente positiva inizia con il caricamento più veloce di WordPress. Quindi, per migliorare il ranking del tuo sito WordPress, devi assicurarti che il tuo sito web si carichi rapidamente, davvero molto velocemente!  

Ecco cosa aveva detto Matt Cutts (allora portavoce di Google) sulla necessità di velocizzare WordPress:

"Mi piacerebbe se i SEO si immergessero nel miglioramento della velocità del sito web, perché (a differenza di alcuni aspetti del SEO) diminuire la latenza di un sito web è qualcosa che è facilmente misurabile e controllabile."

I vantaggi di velocizzare il caricamento di un sito Web sono chiari.

Ma aspetta, c'è di più!

Sito Web Wordpress veloce - schermata di caricamento

Il caricamento lento delle tue pagine web non influenzerà solo il posizionamento nei motori di ricerca, ma può anche avere molti altri effetti negativi: si traduce in una riduzione del 7% delle vendite, un calo dell'11% nelle visualizzazioni di pagina e una maggiore probabilità che gli utenti non visitino mai di nuovo il tuo sito.

Questo perché i siti lenti sono molto frustranti per l'utente e creano un'esperienza utente negativa, che lascia una cattiva impressione duratura. 

Caricamento lento del sito Web: meme utente frustrato

 

D'altra parte, un sito WordPress veloce può aiutare ad aumentare il coinvolgimento degli utenti, aumentare le visualizzazioni di pagina e aiutare a migliorare le vendite.

infografica sui tassi di conversione

Tasso di conversione vs tempo di caricamento

 

 

 

Quindi come facciamo a caricare rapidamente un sito Web WordPress? Segui i nostri 21 passaggi attuabili e sarai in grado di rendere WordPress VELOCE senza richiedere molto know-how tecnico. 

Vuoi altri fantastici tutorial per il tuo sito web? Fai clic sul menu Tutorial di WordPress sopra per vedere alcuni dei nostri altri articoli.

25 azioni per rendere il sito Web WordPress più veloce 

In questo post, condivideremo un elenco di importanti suggerimenti e trucchi che ti aiuteranno a velocizzare WordPress, condividendo i risultati della nostra esperienza. Per rendere WordPress più veloce utilizzeremo un semplice concetto di 3 R:

Ridurre Riutilizzare Riciclare.

In sostanza, per rendere veloce il tuo sito web devi utilizzare le 3 R ...

  1. Riduce, il che significa che devi prendere tutte le misure necessarie per ridurre le dimensioni e la quantità di risorse che il tuo sito web deve inviare ai tuoi visitatori. Dovresti anche ridurre il numero di cosiddette richieste al tuo sito poiché ogni richiesta crea un tempo di caricamento più lungo.
  2. Riutilizzo, ogni volta che possiamo riutilizzare le risorse è meglio che scaricarle di nuovo
  3. Riciclare, collegamenti (riutilizzarli), le pagine che sono state visitate vengono archiviate e riciclate, ecc.

Ma spiegheremo ulteriormente man mano che procediamo.

1. Prendi un risultato di benchmark e un backup!

Prima di iniziare a ottimizzare il tuo sito, dovresti fare il punto sul tempo di caricamento corrente di alcune delle tue pagine principali.

Ti suggeriamo di far passare il tuo sito attraverso siti specifici che misurano la velocità del tuo sito come GTMetrix o Pingdom Tools (https://tools.pingdom.com/). Gestisci il tuo sito attraverso questi due strumenti più volte in diversi momenti della giornata e prendi nota del tempo necessario per caricare il tuo sito web. Questo sarà il tuo punto di riferimento rispetto al quale misurerai i miglioramenti alla velocità del sito web. 

Ora dovresti anche fare un backup completo e completo.

Alcuni dei passaggi che stiamo per delineare comportano alcuni cambiamenti pesanti e c'è sempre il rischio che le cose non vadano come previsto. Fai subito un backup completo del tuo sito, così puoi tornare a un backup se la merda colpisce il fan.

2. Installa un tema WordPress leggero

La scelta di un ambiente pulito, minimale e leggero può fare miracoli quando si tratta di velocizzare WordPress.

Non è difficile trovare un tema WordPress di bell'aspetto e completamente funzionale, tuttavia, trovarne uno che effettui il minor numero possibile di richieste HTTP dovrebbe essere il tuo obiettivo finale (ridurre). Ad esempio, quando scegliamo temi, andiamo per quelli che lo sono provato e testato - piace Divi o Avada. Potresti anche voler controllare questo revisione approfondita.

Considera il fatto seguente:

La maggior parte dei temi viene caricata con un ampio set di funzionalità, inclusa l'integrazione con i siti di social media, effetto di parallasse, cursori, vari plugin e altre estensioni "ricche di risorse". Con questi modelli, ottenere un punteggio elevato su "Google Page velocità Insights"O altri strumenti di misurazione della velocità del sito web possono essere impegnativi.

Con questo non intendiamo dire che l'utilizzo di un tema ricco di funzionalità sia una cosa negativa. Tuttavia, se desideri un sito web davvero veloce, ti suggeriamo di selezionare un tema minimalista sviluppato appositamente e ottimizzato per la velocità.

Il tema predefinito TwentyTwenty WordPress è progettato per chiarezza. È un tema veloce che contiene codice leggero e solo le funzionalità necessarie. Oltre a questo tema WordPress predefinito, questi sono 5 temi WordPress puliti e veloci che sono eccellenti per una velocità elevata di WordPress.

Astra

prestazioni astra

Astra di BrainStormForce è relativamente nuovo, ma ha registrato una crescita esplosiva dal suo rilascio. Questo è un tema che è stato specificamente sviluppato per essere il più veloce e leggero possibile. Nativamente questo tema si carica in less di 0.5 secondi, questa è una performance incredibile. Astra funziona anche molto bene con il Generatore di pagine elementor (anche se se vuoi che il tuo sito rimanga snello, sarebbe meglio evitare la maggior parte dei plugin di page builder).

Scarica subito Astra

GeneratePress

screenshot di generatepress

Questo è un altro tema WordPress incredibilmente veloce che puoi utilizzare per accelerare WordPress. GeneratePress, si carica in meno di un secondo. Questo tema è stato anche nominato il miglior tema WordPress di sempre da molti revisori, quindi è una buona scelta a tutto tondo.

Dai un'occhiata a GeneratePress

 

OceanWP

OceanWP

OceanWP è un'altra buona scelta se stai cercando un buon tema a tutto tondo con prestazioni eccellenti. Un altro tema che si avvia a meno di un secondo per impostazione predefinita.

Dai un'occhiata a OceanWP

3. Installa un utile plugin per la memorizzazione nella cache

L'installazione del plug-in di memorizzazione nella cache corretto dovrebbe essere la seconda azione più importante per accelerare WordPress.

Installando un plug-in di memorizzazione nella cache contribuirai a risparmiare molte risorse (ridurle e riutilizzarle) e il tuo server web caricherà rapidamente le pagine web.

Questo perché, invece di inviare una richiesta al database MySQL (il motore di database di WordPress) per trovare e caricare le pagine o i contenuti richiesti, quindi dover eseguire il rendering delle pagine in PHP (il linguaggio di programmazione di WordPress) il plug-in di caching memorizzerà una copia calda (cioè recente) delle tue pagine web in un file temporaneo.

plugin per la cache di wordpress come funziona per rendere veloce WordPress

 

Anziché eseguire un'operazione che richiede molte risorse (ovvero richiede molto tempo per essere eseguita) e consumare le risorse del server ogni volta che si visita un sito Web, il plug-in di memorizzazione nella cache caricherà la pagina richiesta da quel file temporaneo (la cache) senza dover ricreare il pagina più e più volte.

È importante notare che ci sono vari tipi di caching, caching del browser (puoi saperne di più su sfruttare la cache del browser qui) e la memorizzazione nella cache lato server, che servono entrambi a rendere il tuo sito più veloce attraverso diverse ottimizzazioni.

Il nostro plug-in per la memorizzazione nella cache preferito e consigliato è WP Rocket - è stato dimostrato che è il plug-in di memorizzazione nella cache più veloce in circolazione - e il più efficace per velocizzare i siti Web di WordPress - in realtà, una volta installato questo plug-in, la maggior parte delle azioni menzionate qui saranno già state eseguite.

Impostazioni di ottimizzazione dei file WP Rocket

Viene caricato con tutte le funzionalità necessarie per migliorare il tempo di caricamento di un sito WordPress. Non analizzeremo queste funzionalità individualmente, ma basti dire che questo plugin aiuta migliaia di siti Web WordPress a raggiungere velocità molto buone.

Questo plugin non è gratuito, ma vale davvero la pena investire. In poche parole, vedrai immediatamente una marcata differenza nella velocità di caricamento del tuo sito, senza dover fare molti ritocchi manuali da solo. Ti consigliamo vivamente di ottenere questo plug-in, è economico e un investimento utile.

Rendi veloce il tuo sito web con WP Rocket

4. Abilita la compressione

I siti web oggi tendono ad avere molti file e contenuti da fornire al visitatore. Tali dati possono diventare di dimensioni significative, quindi è necessario adottare misure per ridurre la dimensione dei dati da inviare.

Questo può essere fatto abilitando la compressione, un altro passaggio essenziale per accelerare WordPress.

Quando lo attivi, i dati ei file del tuo sito web vengono compressi prima di essere consegnati ai browser dei lettori, rendendoli di dimensioni più piccole, il che aiuta a fornire il contenuto più velocemente e il sito web a caricarsi più rapidamente.

Fondamentalmente, il tempo necessario per comprimere e decomprimere il contenuto è molto less rispetto al tempo necessario per fornire una maggiore quantità di contenuti. Questo, a sua volta, aiuta in modo tale che il sito web si carichi più velocemente nel complesso. 

Per saperne di più: Come abilitare Compressione Gzip per il tuo sito web

Puoi comprimere i dati del tuo sito web, nonché i file utilizzando il WP Rocket sopra descritto, poiché viene fornito con il supporto integrato per vari metodi che aiutano a massimizzare la compressione. WP Rocket supporta la memorizzazione nella cache di fogli di stile minimizzati e compressi, nonché Javascript in memoria.

La tua società di hosting potrebbe supportarlo anche tramite il server web, quindi abilitalo anche tramite il tuo host se puoi. Controlla i passaggi seguenti che possono essere eseguiti tramite CPanel o l'interfaccia di hosting del tuo server web.

comprimere le immagini wordpress

 

Gzip e comprimi tutto il contenuto di WordPress

In alternativa, potresti scegliere di installare un plug-in che esegue la compressione. Ma in generale, eviteremmo plugin che eseguono una sola funzione.

5. Sbarazzati dei plugin che non ti servono

Quando si utilizza la piattaforma WordPress per creare un sito Web, si potrebbe essere sopraffatti ed entusiasti dall'ampia varietà di plug-in disponibili online.

Ora, mentre uno dei punti di forza di WordPress risiede nella sua capacità di essere configurato in modi infiniti attraverso l'uso di plugin, ogni plugin introduce un impatto sulle prestazioni sotto forma di tre cose:

  1. Codice PHP aggiuntivo e query di database che il tuo server web deve eseguire
  2. File CSS aggiuntivi caricati dal plug-in
  3. File JS aggiuntivi che vengono caricati e utilizzati dal plug-in.

Il PHP aggiuntivo ha un impatto diretto sulle prestazioni, nel senso che il server web ha più lavoro da fare (quindi il codice impiega più tempo per essere eseguito). I file aggiuntivi significano che lì la dimensione delle pagine web in cui viene utilizzato quel plugin deve inviare più file al browser (quindi la dimensione delle pagine aumenta). Anche i file CSS / JS aggiuntivi richiedono più tempo per il rendering nel browser.

Quindi sì, sebbene i plugin siano ottimi, è necessario fare un'attenta considerazione per garantire che SOLO i plugin necessari siano mantenuti e rigorosamente nient'altro. 

Con la maggior parte dei casi, ciò che accade è che durante la ricerca di plugin, puoi scegliere di testarne alcuni che alla fine non usi o per i quali hai poco uso. Oppure alcuni plugin alla fine cadono in disuso, essendo sostituiti da altri plugin o servizi o forse non sono più necessari.

Tuttavia, se questi plugin inutilizzati non vengono disinstallati ed eliminati, creano comunque un sovraccarico significativo come descritto sopra.

Sebbene i plugin aggiungano funzionalità specifiche al tuo sito, dovresti assicurarti di avere la quantità minima assoluta di plugin installati sul tuo sito. 

Allora qual è l'azione da intraprendere in questo caso?

Passa attraverso i plugin di WordPress sul tuo sito e controlla se hai davvero bisogno di quel plugin. Se non lo disattivi prima e lo lasci per qualche giorno per assicurarti che nulla si interrompa. Se dopo pochi giorni è chiaro che non hai bisogno del plugin, dovresti disinstallarlo.

Dovresti sforzarti di rimuovere il maggior numero possibile di plugin, mantenere il tuo sito il più snello possibile dai plugin. Più plugin rimuovi, più veloce sarà il tuo sito web.

Dovresti anche eliminare i plug-in che effettuano chiamate o fanno riferimento a siti Web esterni poiché hanno un impatto (negativo) significativamente maggiore sulla velocità del sito Web. Questo perché non puoi mai sapere quanto velocemente verranno caricati i siti di terze parti e quanti file esterni useranno.

Esempi di tali plug-in includono script di annunci di terze parti, plug-in di commenti che utilizzano servizi di terze parti, plug-in di analisi (non necessariamente Google Analytics), plug-in di marketing di terze parti e altri servizi.

Tutto ciò che non viene caricato dal dominio del tuo sito è solitamente uno script di terze parti. 

Ad esempio, controlla lo screenshot qui sotto dal grafico Waterfall fornito da Pingdom. A sinistra, puoi vedere i caratteri di Google caricati per il nostro sito, quindi uno script per Google Ads e uno script per Google Analytics (non evidenziato dalla freccia).

Sulla destra, puoi vedere che improvvisamente il grafico che mostra il tempo di caricamento ha subito un duro colpo, da less da 0.1 secondi a più di 0.2 secondi, ma più significativo è il tempo necessario per recuperare e scaricare script di terze parti rispetto ai file che vengono scaricati dal nostro dominio.

Questo perché il nostro sito è stato ottimizzato per la velocità (anche attraverso l'uso di un CDN di cui parleremo di seguito), mentre i server di terze parti devono essere estratti da altri server le cui prestazioni tendono a variare a seconda del carico che stanno subendo. 

Script di terze parti

Inoltre, se puoi sostituire diversi plugin con un plugin che offre la funzionalità di più plugin, tanto meglio. E scegli i plugin WordPress di aziende rispettabili, al contrario di autori oscuri: è più probabile che siano stati ottimizzati per la velocità.

Ad esempio, invece di avere più plug-in per visualizzare i moduli, utilizzare un solo plug-in, anche se possono offrire diversi livelli di funzionalità. Stai meglio in termini di prestazioni utilizzando un singolo plug-in.

Come puoi capire, la rimozione di alcuni plugin comporta un costo. Questo è in genere il costo di alcune funzionalità. Tuttavia, se vuoi davvero ottimizzare per la velocità, dovrai essere pronto a sacrificare alcune funzionalità.

6. Elimina i temi che non stai utilizzando

Quando crei il tuo sito basato su WordPress, è probabile che tu abbia installato molti temi diversi per trovarne uno più adatto alle tue esigenze. Alla fine, hai scelto un tema che stai usando in questo momento.

Tuttavia, ogni tema lasciato sul server crea anche un impatto sulle prestazioni.

Quindi assicurati di eliminare tutti i temi installati tranne il tema corrente che stai utilizzando (e tutti i temi figli ad esso correlati - anche questi devono rimanere).

Puoi vedere il numero di temi che hai installato sul tuo sito, accedendo alla schermata del dashboard di amministrazione del tuo sito. Da lì, fai clic su Aspetto → Tema e verrà visualizzata una finestra simile a:

 

eliminare i temi wordpress inutilizzati

 

Come puoi vedere nell'immagine sopra, "Imagely Free Spirit" è il tema attivo e tutti i temi come Felt, Genesis, Liber, Reign e Twenty Nineteen e altri sono inutilizzati.

Per eliminare il tema disattivato, fare clic sul pulsante che dice Dettagli del tema quando passi il mouse sul tema e poi premi il piccolo "Elimina"Fornito nell'angolo inferiore destro del tema e verrà rimosso.

elimina il tema

Un altro modo per eliminare i temi inutilizzati richiede l'utilizzo di FTP. Accedi al tuo server tramite FTP, trova la cartella "yourwebsite.com/wp-content/themes" ed elimina le cartelle dei temi che non stai utilizzando.

7. Ottimizza la dimensione dell'immagine del tuo sito web

Le immagini sono una componente fondamentale di un sito web e aiutano ad aumentare il coinvolgimento degli utenti.

Tuttavia, sono di dimensioni piuttosto grandi e sono uno dei motivi principali che possono rallentare un sito. Proprio come abbiamo già suggerito di comprimere i dati del tuo sito, dovresti anche prendere il necessario per comprimere e ottimizzare tutte le immagini del tuo sito (riduci). 

Ciò riduce la dimensione complessiva di ogni pagina che deve essere inviata ai tuoi visitatori, rendendone più veloce il caricamento.

Uno dei modi migliori e più consigliati per ridurre al minimo (e ottimizzare) le immagini del tuo sito web è utilizzare l'estensione Plugin WP Smush.it. Questo plugin aiuta a ridurre le dimensioni di un'immagine senza comprometterne la qualità.

La cosa grandiosa di questo plugin è che non devi preoccuparti di mantenere le tue immagini piccole, o magari usare un programma come Photoshop per salvarle in modo compresso (potenzialmente con perdita di qualità). Puoi continuare a fare le tue cose e a scrivere regolarmente, e il plugin farà semplicemente il suo lavoro in background e creerà una versione di ogni immagine che è più piccola, con la stessa qualità ... e rende il tuo sito più veloce da caricare!

WP Smush scansionerà automaticamente ogni singola immagine che viene caricata sul tuo sito (e anche le immagini già esistenti) e si sbarazzerà dei dati non necessari inclusi in quelle immagini, rendendole più piccole.  

Il plugin utilizza la perditaless tecniche di compressione per ridurre le dimensioni delle immagini. Mentre la dimensione delle immagini "sfuma" fino a 1 MB utilizzando la versione gratuita del plugin WP Smush.it, d'altra parte, la versione pro comprime la dimensione delle immagini fino a 5 MB. Quando utilizzi questo plugin, otterrai risultati come mostrato nell'immagine fornita di seguito:

Compressione di massa di WP Smush It

 

8. Utilizzare diversi formati di immagine

Sebbene la compressione delle immagini sia un buon inizio, è necessario tenere a mente due cose. Alcuni formati di immagine come PNG per la loro stessa natura e il modo in cui funzionano saranno sempre piuttosto grandi.

D'altra parte, i formati di immagine come JPG sono lossy per loro stessa natura, anche se sono piccoli. Ciò significa che, scegliendo questi formati, devi sempre scendere a compromessi: dimensioni vs qualità.

Le immagini piccole perdono qualità, mentre le immagini grandi e di buona qualità sono lente da scaricare.

Tuttavia, in questi giorni, ci sono nuovi formati che puoi usare. WebP, un formato di immagine sviluppato da Google è stato inventato appositamente per richiedere less di un compromesso. In effetti, le immagini basate su WebP sono più piccole dei PNG e più piccole dei JPG senza perdere la loro qualità. 

Fino a pochi anni fa, il supporto per WebP nei browser era piuttosto scarso, ma oggigiorno solo i browser Web meno recenti non supportano questo formato. C'è però una notevole eccezione. Il browser Safari, nativo di Apple dispositivi, non supporta ancora il formato WebP, poiché aggiorniamo questo articolo. 

Fortunatamente, c'è una soluzione alternativa per questo. Puoi mostrare le immagini WebP alla maggior parte dei browser e mostrare altri formati ai browser Safari.

C'è un altro problema. La maggior parte delle immagini sono disponibili nei formati PNG o JPG, sarà necessario convertirle in WebP. 

Ancora una volta, c'è una soluzione anche per questo. In effetti, il suggerimento di seguito può risolvere entrambi i problemi contemporaneamente.

I Plugin WebP Express è in grado di utilizzare una libreria open source per convertire le immagini caricate nei formati WebP. Quindi esegue il rendering delle immagini come WebP per la maggior parte dei browser, ma le rende come PNG / JPG per altri formati.

Questa è una soluzione molto chiara che siamo felici di consigliare.

impostazioni webp express

C'è un piccolo inconveniente che devi soddisfare. Il tuo server web DEVE avere il supporto per la libreria WebP, altrimenti dovresti avere la possibilità di installarlo in modo che la conversione possa avvenire se necessario.

Potresti voler verificare con la tua società di hosting per vedere se il plug-in è supportato sul tuo server web.

9. Iscriviti a un CDN (noto anche come Content Delivery Network)

Molti blog WordPress famosi e di grandi dimensioni, come Copyblogger o altri blog ad alto traffico, utilizzano una Content Delivery Network (CDN). Il compito specifico di una CDN è accelerare WordPress spostando contenuti pesanti in una posizione che è fisicamente vicina a QUALSIASI visitatore. 

La logica alla base di un CDN è questa: una rete di distribuzione dei contenuti memorizza tutti i file statici del tuo sito web (come CSS, JS, immagini, ecc.) Su una rete di "server periferici" in tutto il mondo. Quando un utente visita il tuo sito, invece di ottenere le immagini e altri file direttamente dal tuo server web, chiede al browser di scaricare i file dal server geograficamente più vicino alla loro posizione (cioè un CDN riduce la distanza fisica che i file devono percorrere) .

Questo può essere mostrato nell'immagine qui sotto.

 

Con vs Senza CDN

 

Per il nostro blog, abbiamo utilizzato il StackPath CDN e consigliamo vivamente di utilizzarli: vedrai un altro drastico miglioramento nel tempo di caricamento del tuo sito web se utilizzi un CDN.

In particolare, tuttavia, i visitatori del sito Web che navigano nel tuo sito Web da località in tutto il mondo otterranno un netto miglioramento del tempo di caricamento del tuo sito.

Con un CDN ottieni anche il vantaggio aggiuntivo di avere il tuo sito web consegnato tramite HTTP / 2, la versione più veloce di HTTP che include una serie di ottimizzazioni per velocizzare WordPress.

Se desideri saperne di più sui CDN, puoi consultare il seguente articolo che discute alcune opzioni per miglior CDN per WordPress.

10. Ottimizza il database del tuo sito Web WordPress

Tutti i contenuti del tuo sito Web WordPress (come post, commenti, ecc.) Verranno archiviati nel database.

Oltre a ciò, il database memorizza anche tutte le impostazioni del tuo sito, comprese le impostazioni del tema e del plugin. Se aggiorni il tuo sito abbastanza frequentemente, le dimensioni del tuo database aumenteranno nel tempo.

Inoltre, ogni volta che modifichi un post, WordPress salva una copia della vecchia versione, nel caso in cui sia necessario ripristinare la vecchia copia. Questo risparmio di versioni può crescere in modo significativo nel tempo.

Più modifiche esegui, maggiore è il numero di aumenti:

 revisioni post wordpress

Ora, un database di grandi dimensioni può avere un impatto significativo sulle prestazioni del tuo sito web e aumentare il tempo di caricamento della pagina.

Plugin come WP Rocket avere una funzione che ripulisce il database ogni tanto.

Se desideri un'altra opzione, puoi ridurre molto il tempo di caricamento, pulendo il tuo database WordPress utilizzando il file Plugin WP-Optimize. Questo plugin svolge una semplice operazione: aiuta a ottimizzare il database del sito Web di WordPress eliminando le revisioni dei post, i commenti spam, le tabelle del database, il cestino dei post e così via.

 

wp ottimizzare

 

È anche utile notare che troppi dati in tabelle di database specifiche possono anche creare problemi di prestazioni. Ad esempio, se hai una mailing list con migliaia di utenti che è diventata obsoleta e non è più valida, assicurati di ritagliare il database.

Tutti i vecchi dati dovrebbero essere sempre rimossi per mantenere il database snello e veloce. 

11. Evita "Trackback" e "Pingback"

Trackback e pingback sono ottimi modi che aiutano i blogger e gli editori di WordPress a comunicare con i lettori.

Tuttavia, l'approvazione di trackback e pingback visualizzerà un collegamento e una breve descrizione (ad esempio un estratto) di un articolo nella sezione commenti del tuo sito / blog. Purtroppo questa funzione attira in genere gli spammer. In effetti, è probabile che la maggior parte dei trackback e dei pingback che ricevi siano spam.

Per risolvere questo problema, puoi disattivare l'impostazione "Consenti notifiche di collegamento da altri blog (pingback e trackback)" dal tuo pannello di amministrazione. Per questo, vai su Impostazioni → Discussione nella schermata del dashboard di amministrazione e deseleziona l'opzione come mostrato nell'immagine qui sotto:

Impostazioni di discussione di WordPress

 

12. Correggere e apportare modifiche all'immagine Gravatar

Se il tuo sito Web WordPress è dotato del supporto Gravatar, ogni volta che un utente lascia un commento sul tuo blog, l'immagine gravatar di ogni utente verrà automaticamente aggiunta accanto al suo commento.

Ciò significa che più utenti pubblicheranno un commento, più richieste di immagini gravatar verranno inviate ai server Gravatar, che alla fine rallenteranno il tuo sito. Questo perché ogni visitatore deve richiedere e scaricare le immagini Gravatar di tutti i commenti precedenti.

Un'opzione consigliata sarebbe l'immagine Gravatar su "vuota".

misterioso

 

Tuttavia, quando un'immagine avatar predefinita è abilitata, il tuo sito effettuerà comunque una chiamata esterna al sito Gravatar per ogni singola immagine, causando un caricamento lento del tuo sito.

Un'opzione per risolvere questo problema sarebbe installare un plugin che può memorizzare nella cache le immagini Gravatar, ma usalo solo se hai molti commenti su ogni blog.

Un'opzione praticabile è caricare il tuo avatar personalizzato come avatar predefinito e fare in modo che il tuo server carichi l'avatar personalizzato, piuttosto che inviare richieste ai server Gravatar per caricare un'immagine. Per farlo, aggiungi semplicemente il seguente codice nel tuo file functions.php del tema:

 

add_filter ('avatar_defaults', 'custom-gravatar');

funzione custom-gravatar ($ avatar_defaults)

{

  $ newavatar = get_bloginfo ('template_directory'). '/images/icon.png';

  $ avatar_defaults [$ myavatar] = "CUSTOMNAME";

  return $ avatar_defaults;

}

 

Quindi, carica l'immagine di tua scelta come nuovo gravatar predefinito nella cartella del tema: / wp-content / temi / yourtheme. Generalmente, la maggior parte del tema contiene una cartella di immagini, quindi assicurati di cambiare l'immagine avatar predefinita con la tua immagine all'interno del percorso: images / icon.png 

13. Ottimizza le impostazioni di lettura 

Una pagina del blog WordPress per impostazione predefinita mostra 10 post per pagina, ma puoi cambiarla se vuoi mostrarne di più.

Tuttavia, la scelta di mostrare un numero maggiore di post su ogni pagina può avere un impatto significativo sui tempi di caricamento del tuo blog. Pertanto, per velocizzare WordPress e garantire tempi di caricamento rapidi del tuo blog WordPress, assicurati che l'impostazione predefinita nel tuo file Lettura pagina è impostata su 10 post per pagina

Inoltre, se produci contenuti regolari per il tuo WordPress, puoi condividere i tuoi post di blog recenti utilizzando i feed di syndication. Puoi anche impostare il limite dei feed di syndication secondo i tuoi requisiti (ma non più di 10 elementi).

Infine, come forse saprai, le voci del blog di WordPress sono elencate nei feed RSS. Per ciascuno dei tuoi articoli inclusi in un feed, puoi selezionare il file Testo intero opzione.

Ma, se scrivi post lunghi (contenenti molte immagini), includi tutti i tuoi post come Testo intero su una pagina può aumentare il tempo di caricamento della pagina. Per evitare ciò, è consigliabile includere un riepilogo che mostri solo le prime 55 parole del contenuto del tuo post nel feed e contenga un'opzione che consenta agli utenti di visualizzare il resto del post su un'altra singola pagina.

Wordpress impostazioni di lettura ottimali

  

Tutte le modifiche di cui sopra richiedono di apportare alcune modifiche al file Impostazioni di lettura pagina nel tuo pannello di amministrazione. 

14. Sbarazzarsi delle spese generali accumulate

Il database di WordPress memorizza molti dati extra (e non necessari), comprese revisioni, metadati (o campi personalizzati), elementi cestinati e molto altro.

WordPress tiene traccia delle revisioni di post e pagine per impostazione predefinita. Il problema è che WordPress non imposta alcuna limitazione al numero di revisioni che un utente può salvare.

Se hai scritto un lungo articolo, WordPress potrebbe potenzialmente salvare centinaia di revisioni, il che alla fine aumenta le dimensioni del tuo database.

Il sovraccarico aggiuntivo rende il database lento e inefficiente.

Puoi scegliere di disabilitare completamente le revisioni, ma non lo consigliamo, perché è sempre bello avere le revisioni nel caso in cui sia necessario ripristinare una versione precedente.

Una soluzione migliore è impostare il file di configurazione per ridurre il numero di revisioni salvate nel database di WordPress. Per fare ciò, devi solo aggiungere la seguente riga di codice nel file wp-config.php del tuo tema:

 

define ('WP_POST_REVISIONS', 5);

La modifica di cui sopra limita le revisioni dei post agli ultimi 5 salvataggi.

 

Proprio come i dati di revisione, i dati cestinati possono occupare molto spazio nel database. Pertanto, assicurati di svuotare regolarmente il cestino.

15. Migliora il caricamento degli script utilizzando le librerie di Google o Defer

Per impostazione predefinita, qualsiasi sito WordPress standard carica le librerie JavaScript (o JS) comuni direttamente da un'installazione di WordPress.

Ciò può rallentare le prestazioni del tuo sito o blog, poiché gli utenti devono scaricare quel file JS dal tuo sito.

Tuttavia, la maggior parte dei siti Web utilizza le stesse librerie (come l'utilizzo della libreria jQuery). Allo stesso tempo, includono tutti una copia di jQuery con il contenuto del sito web. Ciò significa che i visitatori del sito Web scaricheranno lo stesso file da diversi siti Web più e più volte.

In realtà, se tutti i siti web usassero la stessa versione di questa libreria, si potrebbe risparmiare un download significativo rendendo il tuo sito web più veloce. 

Ma come è possibile utilizzare la stessa versione? Questo è in realtà abbastanza semplice. I siti web che utilizzano jQuery possono fare riferimento a una versione ospitata da Google di questo file, che funzionerà esattamente allo stesso modo di una versione locale.

Il bello di questo è che utilizzando la versione Google del plug-in jQuery (e altre) librerie consentirà ai visitatori del tuo sito web di utilizzare le librerie Javascript dalla CDN delle librerie AJAX di Google, invece di caricare i file dalla tua installazione di WordPress. 

L'utilizzo dei file dalla CDN delle librerie AJAX di Google offre 3 vantaggi principali:

  • Aumenta la possibilità che i tuoi utenti abbiano già questi file memorizzati nella cache (riciclare).
  • Riduce una notevole quantità di carico dal tuo server.
  • Consente agli utenti di utilizzare le versioni compresse delle librerie.
  • jQuery viene caricato dal server Google più vicino (riduci).

 

Come caricare jQuery da Google Library (CDN)

Prima di tutto gli script WordPress predefiniti vengono registrati tramite functions.php file e utilizzando la funzione wp_register_script () che richiede cinque parametri.

  1. Nome (jQuery nel nostro caso)
  2. URL dello script (se viene caricato dalla cartella del tema o da un altro posto al di fuori del codice WordPress)
  3. Matrice di tutti gli script che dipendono da questo script
  4. Numero di versione dello script (solo facoltativo per tenere traccia degli script installati)
  5. Carica lo script nel piè di pagina. (per impostazione predefinita è impostato per caricare tutti gli script nell'intestazione, se questo parametro è impostato su "true", gli script verranno invece caricati nel piè di pagina, quindi lo lasciamo vuoto perché vogliamo caricarlo nell'intestazione)

Anche Jan di Saotn.nl ha fatto un buon punto. Se hai abilitato WordPress SSL sul tuo sito web, dovrai cambiare l'URL in HTTPS, altrimenti gli script non verranno caricati dal browser.

Nessun URL HTTPS: https://ajax.googleapis.com/ajax/libs/jquery/1.11.2/jquery.min.js

URL HTTPS: https://ajax.googleapis.com/ajax/libs/jquery/1.11.2/jquery.min.js

// Fare caricare jQuery dalla funzione della libreria di Google replace_jquery () {if (! Is_admin ()) {// commentare le due righe successive per caricare la copia locale di jQuery wp_deregister_script ('jquery'); wp_register_script ("jquery", "https://ajax.googleapis.com/ajax/libs/jquery/1.11.2/jquery.min.js", false, "1.11.2"); wp_enqueue_script ('jquery'); }} add_action ('init', 'replace_jquery');

Per qualsiasi script di terze parti che può diventare piuttosto pesante e non si trova nel percorso di caricamento critico, è molto importante che i tempi di caricamento siano rapidi per posticipare il caricamento degli script fino alla fine. Questo è qualcosa che abbiamo confrontato molto approfonditamente nel seguente articolo che ti consigliamo di leggere: [Come] Correggere il differimento dell'analisi dell'avviso Javascript in WordPress utilizzando Async.

16. Utilizzare Query Monitor per identificare i colli di bottiglia dei plug-in

Sebbene quanto sopra possa aver risolto una serie di problemi, potresti scoprire che il tuo sito sembra ancora lento.

A volte, è possibile che un plug-in specifico stia causando un problema, impiegando troppo tempo per svolgere le sue attività. Potrebbe essere uno dei plugin attualmente installati a causare il caricamento lento del tuo sito.

Unless testerai questa teoria, sarebbe difficile capire quale plugin sta creando questo problema. Fortunatamente, ci sono plugin che possono aiutarci a identificare i plugin che si comportano in modo anomalo.

Il nostro plugin preferito per farlo è il Plugin Query Monitor di John Blackbourn.

Il plug-in aiuta elencando i plug-in e il tempo impiegato per l'esecuzione delle loro query. In questo modo, puoi vedere quali sembrano impiegare troppo tempo. Una volta individuato il plug-in che non funziona bene, è possibile analizzarlo ulteriormente e intraprendere qualsiasi azione correttiva per risolverlo. 

Puoi opzionalmente scegliere di sostituire il plug-in con un'altra versione poiché potrebbero esserci problemi di compatibilità con il tuo sito.

17. Optare per un buon servizio di web hosting veloce

La maggior parte delle persone che hanno appena iniziato a creare un nuovo sito Web scopriranno che un host condiviso sembra essere un buon affare. Un host condiviso ed economico ha un costo nascosto di cui devi essere consapevole.

La maggior parte delle volte, un server di hosting condiviso o economico renderà il tuo sito web incredibilmente lento e potrebbe potenzialmente interrompere completamente il servizio ai tuoi clienti se e quando ricevi picchi di traffico sul tuo sito web.

È tutta una questione di numeri. La società di hosting ha bisogno di fare soldi.

Quindi il motivo per cui l'hosting è in genere economico è che MOLTI siti Web (centinaia, a volte migliaia di siti) sono posizionati sullo stesso server. Ciò causa il sovraccarico dei server di hosting condiviso. Ogni volta che qualcuno visita il tuo sito web, il server web deve competere per le risorse del server, rendendo implicitamente lenta ogni visita al tuo sito web.

Questa lentezza e il possibile tempo di inattività possono offuscare l'immagine della tua attività con i tuoi clienti. Una volta che un visitatore abbandona il tuo sito web, è improbabile che visiterà di nuovo il tuo sito.

La scelta di un buon host web è fondamentale per velocizzare il tuo sito web. Conviene molto rapidamente investire in un buon servizio di hosting.

Ospitiamo questo sito Web su InMotion hosting, un fantastico host web che dovresti considerare per il tuo sito web. Abbiamo scelto l'hosting InMotion VPS, perché vogliamo che il nostro sito web sia davvero molto veloce.

In realtà, avevamo optato anche per un host economico. È difficile resistere a un affare in realtà, finché non ci siamo resi conto dell'impatto sulle prestazioni del nostro sito.

Cambiando host web, abbiamo immediatamente accelerato il tempo di caricamento del nostro sito web di 2 secondi. Questo è stato ottenuto senza fare nient'altro! Ci sono molti motivi per cui li abbiamo scelti che elenchiamo separatamente qui: https://www.collectiveray.com/inmotion-hosting-review

Inizialmente avevamo scelto la società di hosting HostGator per il nostro blog, ma quando il blog è diventato popolare e ha iniziato a ricevere traffico intenso, abbiamo visto un calo dei tempi di risposta del server. Senza dubbio, HostGator potrebbe avere i suoi vantaggi, ma presto abbiamo superato questo host. Quando abbiamo iniziato a valutare più soluzioni di hosting e abbiamo finito per scegliere In movimento per il nostro blog.

Presto abbiamo notato un miglioramento nel tempo di risposta del nostro server, come puoi vedere nell'immagine fornita di seguito:

Tempo di caricamento di InMotion

Dopo i suggerimenti di cui sopra, ora ne seguiamo altri suggerimenti avanzati. Puoi rendere il tuo WordPress più veloce implementando questi suggerimenti per il software dell'infrastruttura. 

Se il tuo hosting è sotto il tuo controllo (hai un server privato virtuale o un server dedicato) e hai pieno accesso root alla tua infrastruttura software, potresti voler eseguire queste ottimizzazioni avanzate per rendere veloce WordPress.

Nota che è meglio se tu assumere uno sviluppatore WordPress per eseguire queste modifiche avanzate, perché non avere le giuste competenze potrebbe effettivamente danneggiare il tuo sito.

Se sei davvero pratico con l'infrastruttura del server, il nostro amico Dave di WPIntense, che ha la missione di rendere WordPress più veloce, ha una configurazione eccellente che è altamente ottimizzata e messa a punto per rendere veloci i siti web: Installazione dello stack WordPress più veloce con Ubuntu 18.04 e MySQL 8

Per il resto di noi semplici mortali, continuate a leggere. 

18. Aggiorna la versione PHP

WordPress funziona con il linguaggio di programmazione PHP. Come sapete, WordPress rilascia spesso nuove versioni che possono includere aggiornamenti delle prestazioni, ma poiché PHP è anche un software, l'organizzazione dietro PHP rilascia anche nuove versioni di PHP.

La maggior parte delle versioni principali di PHP introduce diversi miglioramenti delle prestazioni che a volte possono aumentare le prestazioni in modo abbastanza drammatico. Ad esempio, controlla il grafico sottostante da Kinsta, che mostra le prestazioni dell'ultima versione di PHP su WordPress 5.3:

wordpress 5 3 benchmark php

Come puoi vedere c'è un drastico miglioramento tra PHP 5 e PHP 7. Ma c'è anche un aumento significativo anche tra PHP 7.1 e 7.4.

Parla con il tuo servizio di hosting e chiedi loro se puoi spostare il tuo sito all'ultima versione di PHP per ottenere un bel miglioramento delle prestazioni senza fare nient'altro. 

Tieni d'occhio il sito quando esegui questa modifica perché alcuni vecchi plugin e temi potrebbero non essere compatibili al 100% con le ultime versioni di PHP.

19. Aggiorna la versione di MySQL

La stessa logica si applica a MySQL come a PHP. 

Ma in questo caso c'è un altro motivo. Negli ultimi anni, MySQL è stato acquisito da Oracle. Quando ciò è accaduto, sono state create nuove versioni di MySQL come MariaDB o Percona Server.

MariaDB ha prestazioni molto buone, più veloci delle versioni precedenti di MySQL. Potresti considerare di cambiare da MySQL a MariaDB o un altro sapore di MySQL (o testare e vedere se questo potrebbe dare al tuo sito un netto miglioramento se li imposti).

L'aggiornamento da MySQL a MariaDB è abbastanza semplice se hai un server VPS con WHM installato, infatti, è un aggiornamento sul posto che dovrebbe essere abbastanza semplice da implementare. Tuttavia, eseguire backup completi in modo da poter ripristinare lo stato precedente o testare in anticipo l'aggiornamento.

20. Aggiornamento al server web LiteSpeed ​​o NGINX

La maggior parte dei server Web in genere viene eseguita sul server Web Apache. Sebbene questo sia un buon server web generico, non è l'opzione migliore quando si tratta di prestazioni.

logo litespeed

LiteSpeed e NGINX sono altri due server web altamente ottimizzati per le prestazioni. LiteSpeed ​​in particolare (il server che alimenta il nostro sito) ha prestazioni significativamente migliori di Apache ed è un plug-in sostitutivo di Apache (cioè non devi apportare modifiche ai file di configurazione).

NGINX è un po 'più coinvolgente perché dovrai riconfigurare un numero di file che devi lavorare con NGINX.

Ma entrambi valgono lo sforzo per metterli a posto se vuoi spremere ogni millisecondo di prestazioni. 

21. Passa le tabelle del database al motore di archiviazione InnoDB

Alcuni database WordPress, in realtà la maggior parte di essi, utilizzano il motore di archiviazione MyISAM.

Lo storage MyISAM è obsoleto ed esistono altre tecnologie più veloci e migliori. Dovrai controllare quale motore di archiviazione utilizza il tuo sito tramite PHPMyAdmin e assicurarti che le tabelle del database MySQL stiano utilizzando il motore di archiviazione InnoDB.

motore di archiviazione phpmyadmin

Se il tuo database WordPress non utilizza InnoDB e desideri ottimizzare MySQL, dovresti probabilmente modificare le tabelle del database per cambiarle in InnoDB. Ciò ottimizzerà la configurazione del server MySQL.

Eseguire backup completi del database prima di procedere.

Esegui il set di risultati della seguente istruzione sul tuo database per convertire le tue vecchie tabelle MyISAM in InnoDB:

SELECT CONCAT('ALTER TABLE ',table_schema,'.',table_name,' ENGINE=InnoDB;')
FROM information_schema.tables WHERE engine='MyISAM' 
AND table_schema NOT IN ('information_schema','mysql','performance_schema');

L'output prodotto sarà qualcosa di simile al seguente:

ALTER TABLE db-name.table1 ENGINE=InnoDB;
ALTER TABLE db-name.table2 ENGINE=InnoDB;
ALTER TABLE db-name.table3 ENGINE=InnoDB;

Esegui questa query sul tuo MySQL per modificare le tabelle in InnoDB per prestazioni notevolmente migliorate.

Se questo suona come qualcosa che non saresti felice di fare, potresti farlo con un plugin come Vevida Optimizer (https://wordpress.org/plugins/vevida-optimizer/o qualsiasi altro plugin) che può convertire automaticamente le tabelle in InnoDB.

22. Ottimizza la configurazione di MySQL InnoDB

Nell'azione 10 abbiamo visto come ottimizzare il database del nostro sito Web WordPress, che esegue MySQL. È anche molto importante avere una configurazione del server MySQL ottimizzata.

Se hai accesso alla tua installazione MySQL, gli amministratori del server possono utilizzare le impostazioni di configurazione che il loro gusto MySQL (Oracle MySQL, MariaDB o Percona) ha da offrire. Dalla versione 5.5.4 di MySQL, una delle impostazioni più importanti da regolare è il file innodb_buffer_pool_instances e innodb_buffer_pool_size ovviamente.

Queste impostazioni precedenti dividono il pool di buffer di InnoDB in più istanze separate.

Per la massima efficienza, specificare una combinazione di innodb_buffer_pool_instances e innodb_buffer_pool_size in modo tale che ogni istanza di pool di buffer sia almeno 1 gigabyte. Per spremere più i / o di lettura e scrivere thread di i / o, dovresti dare un'occhiata anche a innodb_write_io_threads e innodb_read_io_threads troppo.

Idealmente, le tabelle del database di WordPress devono essere del tipo di motore di archiviazione "InnoDB". Jan di saotn.org lo spiega in dettaglio in questo articolo su Prestazioni InnoDB.

WordPress è costruito con PHP e PHP di solito funziona alla grande. Ma PHP può funzionare molto meglio se gli dai un po 'di amore e attenzione in più. Ci sono alcune impostazioni che devi davvero controllare, perché non solo renderà PHP più veloce, ma risolverà anche alcuni errori di connessione comuni (come problemi di connessione a WordPress.com o Jetpack). Quindi è necessario ottimizzare ulteriormente le impostazioni di PHP.

A colpo d'occhio, ecco alcune impostazioni che devono essere modificate. Sfortunatamente, non possiamo fornire valori di configurazione esatti, poiché differiscono a seconda della configurazione di hosting. I valori menzionati di seguito sono forniti così come sono.

23. Usa e configura OPCache

PHP OPcache è una cache di codice operativo: OPcache accelera le prestazioni di PHP memorizzando il codice di script precompilato in memoria, eliminando la necessità che PHP carichi e analizzi quegli script a ogni richiesta. OPCache è fornito in bundle con PHP 5.5.0 e versioni successive.

Nel tuo php.ini, aggiungi:

  zend_extension = php_opcache.so

e configurare le sue impostazioni più importanti:

  opcache.memory_consumption = 48
  opcache.interned_strings_buffer = 8
  opcache.max_accelerated_files = 5000
  opcache.fast_shutdown = 1

 

È possibile utilizzare il documento Configurazione runtime PHP come riferimento: https://www.php.net/manual/en/opcache.configuration.php. Per maggiori dettagli su l'ottimizzazione di OPCache fare riferimento a questo articolo anche da gen.

24. Ottimizza realpath_cache_size

PHP realpath_cache_size è un'altra impostazione che puoi e dovresti ottimizzare. Questa impostazione imposta la dimensione della cache realpath che deve essere utilizzata da PHP. Qui è dove PHP memorizza nella cache le posizioni dei file. Crescente realpath_cache_size può migliorare notevolmente le prestazioni di PHP.

È possibile utilizzare il realpath_cache_size () funzione per scoprire la dimensione della cache corrente utilizzata e basare la configurazione su quella.

Crea quanto segue cache_size.php file ed eseguirlo durante l'installazione

  
    var_dump (realpath_cache_size ());
  ?>

 

In base al risultato di quanto sopra, puoi aumentare il valore predefinito di PHP da 16K a 128K, o anche 192K, a seconda dell'applicazione web PHP.

DOMANDE FREQUENTI

Come posso aumentare la velocità di WordPress?

Per aumentare la velocità di WordPress è necessario attenersi ad alcuni principi fondamentali. Innanzitutto, riduci il tempo che il tuo server web impiega a "lavorare" riducendo il numero di plug-in che hai installato e migliorando le prestazioni in generale aggiornando a un host migliore e impostando la cache. In secondo luogo, riduci la dimensione dei dati che il tuo sito web invia ai visitatori, rimuovendo plug-in extra o script di terze parti, comprimendo i file e ottimizzando le immagini. In terzo luogo, ridurre la quantità di dati e il tempo di viaggio utilizzando un CDN, ottimizzando la memorizzazione nella cache del browser e caricando solo le cose di cui i visitatori hanno bisogno (caricamento lento). 

Perché un sito WordPress è lento?

Un sito WordPress può essere lento per una serie di motivi. Il motivo principale è una combinazione di un server di hosting lento (economico) e troppi plugin installati. Oltre a questo, i motivi più comuni sono un problema con un plug-in specifico che può essere identificato utilizzando i passaggi precedenti o il sito Web è troppo grande (molti file, immagini, video) che vengono inviati per essere inviati a ogni visitatore.

Come posso caricare più velocemente le mie immagini WordPress?

Il metodo più veloce per velocizzare il caricamento di WordPress è comprimerli per ridurli di dimensioni. Il secondo metodo che dovrebbe essere implementato è l'uso di un CDN che aiuta a trasferire le immagini all'utente finale in modo più rapido ed efficiente. 

Cosa sta rallentando il mio sito web?

Per scoprire cosa sta rallentando il tuo sito web, puoi installare un plug-in chiamato Query Monitor che ti aiuta a identificare eventuali plug-in problematici che causano problemi di prestazioni. Se nessun singolo plug-in rappresenta un problema, potrebbe essere necessario impostare la memorizzazione nella cache della pagina o eventualmente eseguire l'aggiornamento a un servizio di hosting migliore. 

Avvolgere Up 

Se intraprendi queste azioni, alcune delle quali sono ovviamente più coinvolte di altre, siamo sicuri che ridurrai il tempo di caricamento del tuo sito Web WordPress di una quantità significativa. Questi sono esattamente gli stessi passaggi che facciamo per rendere il nostro sito web più veloce, quindi li condividiamo perché hanno dimostrato di funzionare per noi, quindi sapremo che funzioneranno per te!

Nota finale: il modo più rapido per rendere più veloce il tuo sito web

Siamo ospitati su InMotion perché ci interessa che il nostro sito web sia davvero molto veloce e li consigliamo perché pensiamo davvero che anche tutti dovrebbero farlo: darà al tuo sito web una spinta immediata. Oltre a caricarsi più velocemente, i loro server sono più sicuri e il loro supporto è migliore (devono utilizzare metriche per dimostrare queste affermazioni audaci). Perché non ti piacciono e dai una possibilità a InMotion (abbiamo il 47% di SCONTO per i nostri lettori fino al Settembre 2021). Non dovrai preoccuparti di spostare il tuo sito, lo faranno per te gratuitamente. Ti garantiamo che non vorrai mai più tornare al tuo vecchio host. Hanno una garanzia di rimborso di 90 giorni, quindi non devi nemmeno pagare loro un centesimo se non ti piace quello che vedi;) 

Visita InMotion per l'hosting più veloce (e ottieni il 47% di sconto fino al Settembre 2021)

Scarica l'elenco dei 101 trucchi per WordPress che ogni blogger dovrebbe conoscere

101 trucchi per WordPress

Fare clic qui per eseguire il download ora

Hai bisogno di aiuto per fare le cose? Prova questi concerti economici di prim'ordine su Fiverr!

logo fiverr

 

Clicca qui per trovare esperti su Ottimizzazione della velocità di WordPress.

Clicca qui creare un sito web completo di WordPress.

 

L'autore
David Attard
Autore: David AttardSito web: https://www.linkedin.com/in/dattard/
David ha lavorato nel o intorno al settore online / digitale negli ultimi 18 anni. Ha una vasta esperienza nei settori del software e del web design utilizzando WordPress, Joomla e le nicchie che li circondano. In qualità di consulente digitale, il suo obiettivo è aiutare le aziende a ottenere un vantaggio competitivo utilizzando una combinazione del loro sito Web e delle piattaforme digitali disponibili oggi.

Un'altra cosa... Sapevi che anche le persone che condividono cose utili come questo post sembrano FANTASTICHE? ;-)
Fatti un favore: lasciare un utile commenta con i tuoi pensieri, quindi condividi questo articolo sui tuoi gruppi di Facebook che lo troverebbero utile e raccogliamo insieme i frutti. Grazie per la condivisione e per essere gentile!

Disclosure: Questa pagina può contenere collegamenti a siti esterni per prodotti che amiamo e consigliamo vivamente. Se acquisti prodotti che ti suggeriamo, potremmo guadagnare una commissione per segnalazione. Tali commissioni non influenzano le nostre raccomandazioni e non accettiamo pagamenti per recensioni positive.

Autore / i in primo piano su:  Inc Magazine Logo   Logo di Sitepoint   Logo CSS Tricks    logo webdesignerdepot   Logo WPMU DEV   e molti altri ...