Procedura dettagliata: migrazione di un sito WordPress a un nuovo host o server

Sposta il sito WordPress su un nuovo host

... o come spostare un sito Web su un nuovo host senza problemi.

Se hai una lunga esperienza con WordPress, probabilmente ti sei reso conto che non esiste un modo semplice per trasferire un file WordPress sito a un nuovo host. Lo spostamento o la migrazione di un sito Web a un server o dominio diverso non è un'operazione banale. Il semplice spostamento dei file e del database sul server non è sufficiente per trasferire un sito Web su un nuovo hosting. Molto probabilmente troverai molti errori di errore 500 ed errori del server interno a causa di file .htaccess configurati in modo errato o altri reindirizzamenti al tuo vecchio dominio o sito web. Quindi ecco una guida completa su come spostare un sito Web WordPress su un nuovo host senza problemi.

La soluzione a questi problemi varia a seconda che tu stia spostando WordPress ma mantenendo lo stesso nome di dominio, o se ti sposti anche in un dominio completamente nuovo. Lo abbiamo fatto diverse volte su www.collectiveray.com, quindi a questo punto abbiamo molta familiarità con l'intero processo.

La facile via d'uscita

Se il tuo server attuale non lo sta tagliando e devi trasferire il tuo sito web su un nuovo hosting, non devi farlo da solo o imparare a farlo usando questo tutorial. L'hosting InMotion può effettivamente eseguire il trasferimento per te gratuitamente. Non solo, ma puoi essere certo che il tuo sito web sarà molto più veloce su InMotion. Dai un'occhiata al nostro Recensione di hosting di InMotion e le prestazioni del nostro InMotion VPS (suggerimento: molto veloce!). 

Se sei interessato ad altri tutorial di WordPress, presentiamo spesso articoli di approfondimento su questo sito.

Migra il sito usando i plugin di migrazione di WordPress

Se non sei sicuro della tua capacità di eseguire le migrazioni in modo manuale, il modo più semplice per eseguire una migrazione su un nuovo host è utilizzare uno dei plug-in esistenti là fuori che sono specificamente scritti per essere in grado di trasferire i siti Web in modo pulito da un hosting a un altro.

Ci sono molti plugin che puoi usare, ne menzioneremo due che conosciamo e abbiamo usato e che possiamo raccomandare in modo affidabile.

BackupBuddy

Amico di backup da iThemes Security è un plugin che può essere utilizzato sia per i backup che per i ripristini di siti WordPress.

Pagina di backup di Backupbuddy

 

Dato che questo strumento esegue tutte le funzioni necessarie per eseguire il backup di un sito Web e quindi ripristinare quella copia, questo plug-in può essere utilizzato per eseguire una migrazione completa di WordPress.

Abbiamo esaminato BackupBuddy e creato separatamente una guida definitiva CollectiveRay, quindi ti consigliamo di visitare la nostra recensione qui.

Scarica Backup Buddy 

BlogVault

Se hai poco tempo, puoi seguire queste brevi istruzioni:

  1. Crea una nuova installazione vuota di WordPress sull'host in cui desideri migrare (destinazione)
  2. Crea un utente FTP sulla destinazione con accesso all'installazione di WordPress
  3. Scarica il plug-in Blogvault
  4. Installa e attiva Blogvault sul sito che desideri trasferire (sorgente)
  5. In Blogvault sull'origine, eseguire un backup del sito
  6. In Blogvault inserisci i dettagli FTP della destinazione
  7. Immettere l'URL del nuovo sito
  8. Fare clic su Continua per avviare il trasferimento
  9. Il sito verrà migrato in modo completamente automatico

Entriamo nei dettagli dell'effettivo trasferimento del sito WordPress al nuovo host.

La prima volta che abbiamo incontrato questo plugin è stato quando abbiamo migrato uno dei nostri siti a WPEngine (infatti abbiamo un articolo completo qui).

Come potresti aver sperimentato (o meno, a seconda dei casi), una migrazione non è sempre un'esperienza fluida e, dato che si trattava di un sito live che stava generando entrate per noi, eravamo un po 'titubanti riguardo al trasferimento. Eppure ci stavamo spostando verso un host migliore e più veloce, quindi dovevamo stringere i denti e portare a termine questo compito.

Fortunatamente, l'host (WPEngine) ha effettivamente offerto un servizio integrato che ci ha aiutato a eseguire la migrazione, essenzialmente utilizzando il plug-in BlogVault - essenzialmente questo è un plug-in di backup e sicurezza, che può essere duplicato come plug-in di migrazione.

La nostra esperienza è stata la più fluida in assoluto quando si tratta di eseguire una migrazione. Abbiamo anche esaminato completamente il servizio quie gli abbiamo assegnato una valutazione eccellente, data l'ampia serie di funzioni di backup, migrazione, ripristino e sicurezza che fornisce.

Un piccolo prerequisito di questo plugin è che tu abbia un'installazione pulita di WordPress sul tuo server di destinazione.

1. Eseguire un backup nel sito di origine

Abbiamo semplicemente installato il plug-in sul sito di origine, eseguito un backup completo del sito e quindi fatto clic sull'opzione Migrate come di seguito.

Modulo di backup Migrate

2. Immettere i dettagli FTP della destinazione

Una volta che abbiamo un backup pronto per la migrazione, devi inserire i dettagli FTP della destinazione (cioè dove verrà migrato il tuo nuovo sito web - il nuovo host in altre parole).

I dettagli che ti verrà richiesto di compilare sul nuovo host sono i seguenti. Puoi ottenere tutti questi dettagli dal tuo nuovo account di hosting.

  • Il nome host FTP della destinazione o il nome del server
  • Il tipo di servizio di hosting FTP della destinazione (FTP, SFTP o FTPS)
  • Nome utente / password FTP del nuovo servizio di hosting

Questi dettagli di cui sopra vengono quindi utilizzati da BlogVault per ottenere l'accesso al nuovo dominio ed essere in grado di spostare automaticamente il contenuto del backup nella nuova posizione.

Migrare i dettagli ftp

3. Migrare il sito (completo o parziale)

Il terzo e ultimo passaggio del trasferimento al nuovo sito è la migrazione vera e propria. Dovrai prima selezionare dove vuoi migrare anche il nuovo sito, seleziona semplicemente la cartella in cui hai configurato il sito (sulla destinazione) e fai clic su Continua.

Il passaggio finale prima della migrazione consiste nella scelta di ciò che si desidera effettivamente trasferire:

  • L'intero sito
  • Solo i file
  • Solo il database

La maggior parte delle persone migrerà (e dovrebbe) l'intero sito, ma se hai casi d'uso specifici in cui devi solo migrare il database o solo i file, come puoi vedere anche questo è possibile.

Conferma dei dettagli della migrazione e selezione delle opzioni di trasferimento

Dopo aver confermato che tutto sembra a posto, fai clic su Continua e il trasferimento inizierà. Vedrai che da questo punto in poi non sono necessari altri interventi: una volta che il plugin ti dà un messaggio "Migrazione completata con successo", puoi visitare il tuo nuovo sito e confermare che tutto è stato spostato correttamente.

Noterai che non ci sono assolutamente tempi di inattività, nessuno dei siti deve essere messo in modalità di manutenzione o qualsiasi modifica per file o database deve essere eseguita manualmente. Questo perché tutte le modifiche richieste non sono disponibili poiché i file vengono trasferiti tramite i server di BlogVault.   

Hai bisogno di aiuto per la migrazione del tuo sito web? Prova questi concerti economici di prim'ordine su Fiverr!

logo fiverr

 

Clicca qui per trovare esperti su Ottimizzazione della velocità di WordPress.

Clicca qui creare un sito web completo di WordPress.

Migratore UpDraft Plus

updraftplus

Un'altra ottima opzione per migrare un sito con un plugin sta usando Plugin Migrator di UpdraftPlus. Con oltre 2 milioni di installazioni attive e 4.8 / 5 stelle, questo è un plugin che puoi usare senza problemi.

Il plug-in Migrator di UpdraftPlus consente di clonare o migrare un sito Web a un URL diverso in pochi minuti dalla dashboard di UpdraftPlus.

Dato che il prezzo di soli $ 30 per una migrazione una tantum, con 60 giorni di supporto, questo prezzo è un vero affare e non potremmo consigliarlo di più. 

Usa il plugin Migrator ora

Quindi come si esegue una migrazione utilizzando Updraft Plus?

1. Crea una nuova installazione di WordPress sull'URL di destinazione

Questo può essere fatto manualmente caricando un'installazione di WordPress sull'hosting ed eseguendo il processo di configurazione, oppure utilizzando un software automatico che installa software come Softaculous o altro.

2. Installa Updraft Migrator nella destinazione WordPress

Installa e attiva il plug-in Updraft Backup da qui. Dovrai installarlo e attivarlo utilizzando la normale procedura di installazione di un plug-in di WordPress, scaricando il plug-in e installandolo manualmente o cercando il plug-in dalla directory dei plug-in.

Dovrai anche installare il plug-in Migrator sulla destinazione sito che puoi ottenere da qui.

3. Installa il plugin Migrator sul sito web di origine

Ora che abbiamo la destinazione pronta per la migrazione, dobbiamo preparare il backup dal sito WordPress di origine. 

Ancora una volta questa è una procedura abbastanza regolare. Dovrai installare il plug-in Updraft Migrator nell'installazione di origine e quindi fare clic sul pulsante Clone / Migrate. Ti verrà presentato un elenco di semplici istruzioni da seguire.

Durante questo processo, eseguirai un backup del sito corrente (di origine) e quindi lo collegherai al sito di destinazione. Il trasferimento dei file può essere eseguito automaticamente dal plugin Migrator, oppure puoi spostare i file manualmente scaricandoli localmente e quindi caricandoli nel file di destinazione.

Il processo di migrazione inizia quindi con il database, quindi esegue una ricerca e una sostituzione per assicurarsi che tutti i vecchi URL siano stati migrati correttamente.

database di migrazione

Una volta completato il ripristino, puoi accedere all'amministratore di WordPress di destinazione con le credenziali del vecchio sito.

Se invece sai armeggiare con i database e sei felice di eseguire una migrazione o un trasferimento manuale di WordPress, le istruzioni che seguono ti guidano attraverso l'intera procedura.

Migra manualmente il sito WordPress

Se hai solo bisogno di spostare il sito Web WordPress su un account di hosting appena creato mantenendo lo stesso nome di dominio, il processo è abbastanza semplice.

Dovrai prima esportare il contenuto del database di WordPress dal vecchio server e importarlo in quello in cui ti stai spostando, quindi migrare / copiare i file con un file manager o FTP.

Questo è un processo abbastanza semplice che mostreremo in dettaglio di seguito:

1. Esportare il database dal vecchio host

Innanzitutto, dobbiamo migrare il database.

Il modo più semplice per farlo è tramite il tuo account cPanel o un altro account di hosting, in particolare utilizzando phpMyAdmin, lo strumento di gestione del database. 

phpMyAdmin

Una volta entrato in phpMyAdmin, seleziona il nome del database che contiene il sito web che desideri migrare. Fai attenzione se hai più di un sito web sullo stesso account di hosting e assicurati di selezionare il database corretto da esportare.

Se non sei sicuro, puoi scoprire il nome del database di una particolare installazione aprendo il file wp-config.php - i dettagli possono essere trovati di seguito:

define ('DB_NAME', 'wordpress_wp1_db'); 
define ('DB_USER', 'wordpress_wp1_user'); 
define ('DB_PASSWORD', '********'); 
define ('DB_HOST', 'localhost');

La prima riga contiene il nome del database. Apri questo database in phpMyAdmin e quindi fai clic sul pulsante Esporta.

Le opzioni da selezionare sono le seguenti:

  • Metodo di esportazione: Custom
  • Tabella (e): Seleziona tutto
  • Produzione: Salva l'output in un file
  • Compressione in uscita: gzippato

phpmyadmin esportazione del database per preparare il trasferimento di WordPress al nuovo host

Fare clic sul pulsante Vai in fondo alla pagina per avviare l'esportazione e scaricare il file generato.

Salvare questo file in un posto sicuro, ne avremo bisogno presto per importarlo nel nuovo server database.

2. Importare il database nel nuovo host

Il passaggio successivo nel trasferimento del sito Web su un nuovo host è la replica del contenuto del database di WordPress sul nuovo account del server in cui ora ospiterete il sito.

Dobbiamo prendere il file che abbiamo appena esportato e importarlo nel server di database del nostro nuovo hosting. 

Inizia accedendo all'account cPanel e creando un nuovo database utilizzando lo strumento MySQL Wizard o quello che preferisci. Ricordati di prendere nota del nome del database (ad es. Wordpress_db_new), nome utente e password per il tuo nuovo sito Web WordPress.

Saranno presto necessari per connettere il database migrato all'installazione appena migrata.

Sul server di hosting di destinazione, vai di nuovo su phpMyAdmin. Seleziona nuovamente il database che hai appena creato dalla barra laterale sinistra (sopra l'abbiamo chiamato wordpress_db_new), quindi fai clic sul Importare scheda in alto.

Sfoglia per trovare il file di esportazione che abbiamo appena esportato e scaricato nel passaggio precedente (durante l'esportazione) e fai clic sul pulsante Vai. Attendi fino a quando non ricevi una conferma che il tuo file è stato importato correttamente visualizzando un messaggio simile al seguente.

importazione phpmyadmin riuscita

3. Comprimi e sposta i file WordPress con nel nuovo hosting

Ora che il database è stato trasferito con successo dal vecchio sito al nuovo hosting, dobbiamo anche spostare i file di installazione di WordPress.

Nota che utilizzando questo scenario, NON è necessario eseguire una nuova installazione di WordPress. Questo verrà trasferito dal vecchio server.

 

Esistono molti modi per spostare i file da un server a un altro, incluso File Manager dall'account di hosting, FTP, SSH e così via. Cominciamo comprimendo tutti i file dalla vecchia installazione.

Basta visitare la directory principale della vecchia installazione, selezionare tutti i file e fare clic su Comprimi. Questo creerà un file zip con tutti i file dell'installazione corrente.

seleziona tutti i file e comprimi

È ora possibile scaricare l'intera directory dei file da CPanel o utilizzare un programma FTP per scaricarlo. FTP sarà più affidabile se il tuo file è di grandi dimensioni.

Per motivi di semplicità, utilizzeremo FTP, poiché è un modo abbastanza standard per caricare e scaricare file tra un computer e il server. 

Il modo per farlo è creare una cartella sul tuo computer locale, quindi accedere al tuo vecchio server web tramite FTP utilizzando un client FTP come Client Filezilla (per Windows o Mac). Sfoglia fino alla cartella in cui hai creato il file e scaricalo sul tuo computer locale. 

Una volta che hai una copia dei file sul tuo computer locale, puoi quindi spostarla / caricarla con il programma FTP, collegandoti al nuovo account di hosting e caricandolo.

In alternativa, se il file è piccolo, puoi utilizzare il File Manager e caricare il file manualmente.

Una volta terminato il trasferimento, sei ora pronto per configurare la nuova installazione.

È necessario trovare il file tramite File Manager ed estrarlo o decomprimerlo nella directory in cui si ospiterà il nuovo sito.

Una volta terminato questo processo, dovresti avere una copia completa di tutti i file della vecchia installazione. 

Ora devi solo aggiornare le credenziali del database utilizzando i dettagli del nuovo account di hosting.

4. Aggiorna le credenziali del database di WordPress

Una volta che i file sono stati caricati (e decompressi se li hai compressi), c'è un ultimo passaggio da eseguire per completare lo spostamento di WordPress su un nuovo host.

Dobbiamo cambiare le credenziali del database da quelle che erano valide per il vecchio sito, al database appena creato in cui abbiamo importato il contenuto del database.

Apri il file wp-config.php con un editor di testo (puoi farlo dallo stesso File Manager) e modifica i seguenti 3 valori: DB_NAME, DB_USERe DB_PASSWORD

Modifica queste impostazioni con i valori del database che hai creato nel passaggio 2. Salva il file, aggiorna il sito e verifica che il nuovo sito funzioni correttamente!

Cambia le credenziali del database con quelle del nuovo database WordPress in cui hai trasferito il tuo sito

Nota: Se non hai ancora modificato le impostazioni DNS sul tuo dominio in modo che puntino al server migrato, ti consigliamo di farlo subito.

Migrare un sito WordPress su un nuovo host con un nome di dominio diverso

Il processo di passaggio a un nome di dominio diverso è un po 'più complicato perché il nome del database di WordPress ha molte istanze in cui è memorizzato il nome di dominio. Senza modificare tutti questi record, il sito Web migrato non funzionerebbe bene.

1. Migrazione manuale

Innanzitutto, esegui una migrazione manuale completa secondo le istruzioni precedenti. Ma non provare ad aggiornare il sito quando sei pronto, perché il database farà ancora riferimento al vecchio dominio.

Dopo aver importato il database sul server appena configurato, dovremo anche eseguire una ricerca e sostituzione sull'URL del vecchio dominio. Questo perché, durante il passaggio al nuovo hosting, il nome di dominio rimane intatto nel contenuto del database.

2. Eseguire una ricerca e una sostituzione nel database

Useremo uno script creato appositamente per questo scopo: il file Ricerca nel database e sostituzione dello script in PHP. Scarica questo script in modo che possiamo eseguirlo sul nostro sito web. Carica lo script nella stessa posizione sul server di hosting appena creato in cui hai caricato il nuovo sito.

Per eseguire questo script, visita la sua posizione digitando nel browser, / Cerca-Sostituisci-DB-master /. Lo script ti presenterà una pagina che ti permetterà di specificare le nuove credenziali del database.

php trova sostituisci

Se è in grado di trovare il tuo file wp-config.php, popolerà automaticamente i campi nome database, nome utente e password. In caso contrario, dovrai inserire manualmente i dettagli. Dovresti anche digitare il tuo vecchio nome di dominio nel campo di sostituzione e inserire il nuovo dominio nel campo di ricerca / sostituzione.

Prima di eseguire il processo vero e proprio, fare clic sul pulsante di funzionamento a secco. Questo eseguirà una prova di funzionamento. Se tutto va bene e non ci sono errori, puoi procedere con la corsa dal vivo. Questo ora cambierà effettivamente il dominio che comporterà modifiche permanenti al tuo database - si consiglia di mantenere l'esportazione del vecchio sito Web per ogni evenienza.

Una volta completato con successo, sei pronto per provare ad accedere al tuo sito web appena migrato per assicurarti che tutto funzioni correttamente. Se tutto è andato bene, ora dovresti essere in grado di utilizzare il tuo sito web migrato sul tuo nuovo dominio e sul tuo nuovo server di hosting!

Aggiorna il DNS in modo che punti al nuovo server 

Dopo aver confermato con il test che il tuo nuovo sito funziona correttamente sul suo URL temporaneo, ora puoi eseguire l'effettivo spostamento del sito live nella nuova destinazione, perché, con ogni probabilità, il tuo dominio attualmente punta ancora al vecchio server .

Questo viene fatto aggiornando il file DNS impostazioni per puntare al tuo nuovo indirizzo del sito: tieni presente che dovrai avere accesso al registrar in cui hai acquistato il dominio.

Prima di eseguire gli aggiornamenti, sarà necessario ottenere le informazioni sul server dei nomi dal nuovo host. Se non hai familiarità con questo, apri una chiamata di supporto con il tuo provider. Come esempio di server dei nomi, vedi sotto:

ns1.myawesomehost.com

ns2.myawesomehost.com

Per aggiornare le impostazioni DNS, cerca l'area di gestione del dominio del tuo registrar e dovresti trovare una sezione denominata Nameservers o qualcosa del genere. Vedi gli esempi di seguito, disponibili sulla gestione del dominio GoDaddy.

Gestisci dns

Dopo aver fatto clic su Manage DNS, arriverai a una sezione in cui puoi aggiornare i server dei nomi per il nuovo host. Fai clic sul pulsante Cambia e arriverai alla schermata seguente: ecco come appare su GoDaddy per il nostro dominio:

Cambia il nuovo host dei server dei nomi

Immettere i NUOVI server dei nomi del nuovo host, ovvero l'host di destinazione del sito trasferito e salvare.

Ora dovrai attendere da 2 a 48 ore affinché queste impostazioni si propagino in tutti i server dei nomi in tutto il mondo (quindi per ora non cambiare il tuo vecchio sito web).

Per confermare se il DNS è stato aggiornato, puoi controllare utilizzando questo servizio qui - che ti dice esattamente quali località nel mondo sono state aggiornate o meno alle nuove impostazioni.

Poiché sia ​​il sito Web di origine che quello di destinazione sono ancora attivi, non avrai alcun tempo di inattività.

Ti consigliamo di non eseguire molte modifiche fino a quando non sarai in grado di confermare di essere completamente sul nuovo sito, e in particolare tutte le impostazioni che devono essere viste da TUTTI gli utenti. Ti consigliamo di mantenere il tuo account per almeno una settimana dopo aver migrato il tuo sito sul server (nel caso in cui qualcosa vada storto e tu debba tornare indietro).

Idealmente, dovresti eseguire la migrazione o il trasferimento durante un periodo di traffico ridotto del tuo sito web (ad esempio durante il fine settimana). 

DOMANDE FREQUENTI

Come sposto manualmente un sito WordPress?

Spostare manualmente un sito WordPress è abbastanza semplice. Devi export il database del sito dal vecchio sito e importare sul nuovo server di hosting utilizzando phpMyAdmin in un nuovo database. È quindi necessario comprimere, scaricare e spostare tutti i file di installazione di WordPress dal vecchio server al nuovo server. Decomprimere i file sul nuovo server di hosting e aggiornare wp-config.php con i dettagli del database del nuovo server di hosting. Se stai modificando l'URL, devi anche eseguire un'operazione di ricerca e sostituzione nel database utilizzando lo script collegato sopra. Istruzioni dettagliate possono essere trovate in questo articolo.

Come esporto il mio sito WordPress?

Per esportare il sito WordPress dovrai esportare il database e quindi scaricare tutti i file WordPress. Per esportare il database, visita phpMyAdmin, trova il database che ospita la tua attuale installazione di WordPress e fai clic su Esporta. Questo creerà un'esportazione completa del database e ti chiederà di scaricare questo file. Per esportare i file, è sufficiente visitare Gestione file sull'account di hosting, fare clic su Seleziona tutto nella directory di WordPress, comprimere e quindi scaricare il file di archivio risultante.

Come sposto il contenuto di WordPress da un sito all'altro?

Spostare i contenuti da un sito WordPress a un altro è un processo diverso da una migrazione. Puoi utilizzare Strumenti> Esporta strumento nativo di WordPress per esportare il contenuto esistente in un file, che puoi quindi importare in un nuovo sito, utilizzando Strumenti> Importa dal back-end di WordPress.

Conclusione: come si trasferiscono i siti WordPress su un nuovo hosting?

Esistono molti modi per trasferire un sito WordPress su un nuovo host o server. Sebbene ci siano molti modi per farlo, ci sono pochi articoli ben documentati sullo spostamento di WordPress e sviluppatori o web designer inesperti hanno spesso problemi con le migrazioni. 

Se hai un altro modo per trasferire un sito Web WordPress su un nuovo server di hosting, ci piacerebbe saperlo nei commenti! 

Scarica l'elenco dei 101 trucchi per WordPress che ogni blogger dovrebbe conoscere

101 trucchi per WordPress

Fare clic qui per eseguire il download ora
L'autore
David Attard
Autore: David AttardSito web: https://www.linkedin.com/in/dattard/
David ha lavorato nel o intorno al settore online / digitale negli ultimi 18 anni. Ha una vasta esperienza nei settori del software e del web design utilizzando WordPress, Joomla e le nicchie che li circondano. In qualità di consulente digitale, il suo obiettivo è aiutare le aziende a ottenere un vantaggio competitivo utilizzando una combinazione del loro sito Web e delle piattaforme digitali disponibili oggi.

Un'altra cosa... Sapevi che anche le persone che condividono cose utili come questo post sembrano FANTASTICHE? ;-)
Fatti un favore: lasciare un utile commenta con i tuoi pensieri, quindi condividi questo articolo sui tuoi gruppi di Facebook che lo troverebbero utile e raccogliamo insieme i frutti. Grazie per la condivisione e per essere gentile!

Disclosure: Questa pagina può contenere collegamenti a siti esterni per prodotti che amiamo e consigliamo vivamente. Se acquisti prodotti che ti suggeriamo, potremmo guadagnare una commissione per segnalazione. Tali commissioni non influenzano le nostre raccomandazioni e non accettiamo pagamenti per recensioni positive.

Autore / i in primo piano su:  Inc Magazine Logo   Logo di Sitepoint   Logo CSS Tricks    logo webdesignerdepot   Logo WPMU DEV   e molti altri ...