Accelerare l'amministratore di WordPress: migliorare il tempo di caricamento del backend

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato un paio di trucchi per la produttività di WordPress che possono aiutarti a risparmiare tempo durante l'utilizzo del dashboard di WordPress.

Oggi parleremo di un altro trucco di WordPress che ti aiuterà a risparmiare tempo prezioso riducendo il tempo di caricamento della dashboard di amministrazione di WordPress e velocizzandone il caricamento.

Testi di riferimento: Come ottenere un sito Web WordPress veloce [21 azioni]

Normalmente, come webmaster, a CollectiveRay, siamo molto consapevoli del tempo di caricamento del frontend del proprio sito web ma tendono a ignorare il tempo di caricamento del loro backend. In effetti, il tempo di caricamento del backend di amministrazione di Wordpress è importante quanto il frontend; dal momento che trascorri la maggior parte del tuo tempo sul back-end, ciò può influire sulla produttività complessiva del lavoro.

Ecco alcuni modi per ridurre il tempo di caricamento del tuo make wp-admin più veloce.

Risoluzione dei problemi relativi all'amministratore / lentezza del backend di WordPress

Se la dashboard di WordPress si carica molto lentamente, dovrai trovare i motivi reali alla base e quindi risolvere il problema. Ci sono una serie di cose che potrebbero causare un problema con il caricamento lento dell'amministratore di WordPress.

Alcuni di questi problemi includono:

  1. Hosting lento, economico, sovraccarico o poco potente
  2. (Diversi) Plugin affamati di risorse
  3. Versioni PHP precedenti
  4. Memoria limitata disponibile per WordPress
  5. Database WordPress disordinato che non è stato pulito o mantenuto
  6. Troppi widget della dashboard di backend di WordPress
  7. API Heartbeat
  8. Troppi contenuti che tentano di caricare
  9. Rimuovi la barra degli strumenti di WordPress

Segui la guida alla risoluzione dei problemi di seguito per trovare le cause del tempo di caricamento elevato.

Come risolvere il dashboard di WordPress lento

 

Osservazioni:: Accertati di fare un backup del sito quindi, nel caso in cui qualcosa vada storto, puoi facilmente ripristinare.

1. Aggiorna il tuo hosting

Ogni volta che inizi per la prima volta con il tuo sito Web WordPress, potresti aver considerato di mantenere basse le spese, ma non hai mai considerato le implicazioni di una tale decisione.

Ora, quella decisione sta tornando a morderti in diversi modi. Alcuni piani di hosting sono semplicemente troppo sopraffatti (per mantenere il basso costo), per essere in grado di gestire con prestazioni decenti. Potrebbe essere possibile che la tua attività abbia superato il tuo piano originale.

Quindi, se hai optato per un piano di hosting abbastanza economico o di livello più basso, la tua prima fermata dovrebbe essere l'aggiornamento al livello di hosting più alto che ti puoi permettere. Dovresti considerare di optare per un server privato virtuale, dove avrai a disposizione una serie di risorse dedicate per il tuo sito web.

Dai un'occhiata ad alcuni dei nostri servizi di hosting WordPress consigliati nella nostra sezione di hosting web. Ospitiamo la maggior parte dei nostri siti Web su In movimento, siamo con loro da diversi anni e non abbiamo mai avuto nulla di cui lamentarci - e siamo entusiasti delle prestazioni che abbiamo eliminato da questo servizio.

2. Scopri i plugin che rallentano il tuo sito

Se hai già un buon hosting, ma il tuo amministratore di WordPress è ancora lento, potrebbero esserci altri colpevoli. La colpa potrebbe essere di plug-in pesanti o mal codificati. Oppure potrebbe essere una questione di un plugin che ha un conflitto, o forse è sopraffatto da troppi dati.

Qualunque sia il caso, è necessario scoprire la fonte del problema.

Ma come fai a trovare quale plugin sta effettivamente causando il problema? Puoi scegliere di disabilitare tutti i plugin e riattivarli lentamente finché non scopri quale sta causando il problema. Ma questo richiede tempo e non è molto affidabile, perché potrebbero esserci più plug-in che causano un problema o plug-in lenti che si influenzano a vicenda.

Ma c'è una soluzione: Monitorare le query.

Query Monitor è uno strumento ingegnoso in grado di scoprire ed eseguire il debug di diversi tipi di problemi come:

  • Query di database lente
  • Errori PHP sul tuo sito
  • Chiamate API HTTP lente
  • Prestazioni bloccate

screenshot del monitor di query

Restringendo il monitor a plug-in specifici, ti aiuta a determinare rapidamente plug-in, temi o funzioni con scarse prestazioni.

Una volta installato il plug-in, controlla le query per componente e troverai quali plug-in stanno rallentando il tuo sito, sia nel frontend che nel back-end. Dovresti provare a disabilitare quel plugin e vedere se fa la differenza.

Una volta scoperto il colpevole, hai diverse opzioni.

  • Prova a riconfigurare il plugin in modo che non sia così pesante
  • Parla con il fornitore del plug-in e verifica se c'è una soluzione
  • Eliminalo e sostituiscilo con un altro plug-in che non presenti tali problemi di prestazioni

Puoi anche scegliere di passare al tema predefinito, ad esempio TwentyTwenty per escludere eventuali problemi specifici del tema.

3. Aggiorna PHP / plugin / temi alla versione più recente

PHP, il linguaggio in cui è creato WordPress, in genere include diversi miglioramenti delle prestazioni con ogni nuova versione rilasciata.

Controlla il grafico seguente da Kinsta, dove puoi vedere la drastica differenza di prestazioni tra le diverse versioni di PHP.

grafico delle prestazioni della versione php

Tuttavia, non otterrai nessuno di questi miglioramenti delle prestazioni se non configuri il tuo server di hosting per utilizzare la versione più recente (e più veloce) di PHP. La maggior parte delle società di hosting non aggiornerà il tuo sito web a versioni PHP più recenti, perché ciò potrebbe causare problemi.

Ma dovresti SEMPRE aggiornare alla versione più recente.

Dato che alcuni siti potrebbero utilizzare plugin o temi che non sono compatibili al 100%, non limitarti a eseguire l'aggiornamento alla versione più recente senza eseguire un test approfondito. Ti suggeriamo di creare una copia del tuo sito web e di aggiornare la versione PHP solo per questa versione.

Dopo averlo fatto, passa attraverso TUTTE le funzionalità del tuo sito web e controlla se ci sono problemi. In caso di problemi, verificare con i rispettivi fornitori per vedere se esiste una nuova versione del prodotto che risolva tali problemi.

Dopo aver completato tutti i test e confermato che tutto funziona correttamente, passa al tuo sito all'ultima versione di PHP. Come parte di questo test, ti consigliamo vivamente di aggiornare anche temi e plugin alle loro ultime versioni. 

Le versioni più recenti dei prodotti in genere hanno prestazioni migliori rispetto alle loro controparti precedenti.

Scarica l'elenco dei 101 trucchi per WordPress che ogni blogger dovrebbe conoscere

101 trucchi per WordPress

Fare clic qui per eseguire il download ora

4. Aumenta il limite di memoria di WordPress

Se trovi che come sei nel backend, il tuo sito lancia un file Schermata della morte di WordPress o pagina vuota, potresti soffrire di un collo di bottiglia della memoria. Ciò significa che c'è un processo che sta esaurendo la memoria e genera un errore, che non può terminare correttamente e quindi non mostra alcun errore.

In questo caso, potresti essere in grado di risolvere questo problema aumentando il limite di memoria PHP di WordPress.

Mentre alcuni host limitano la memoria, altri consentono di aumentarla aggiungendo una riga nel file wp-config.php file della tua installazione di WordPress:

define ('WP_MEMORY_LIMIT', '256M');

Dovresti controllare se questa configurazione funziona controllando le informazioni PHP tramite phpinfo, un comando che mostra tutte le informazioni PHP relative all'installazione corrente.

Se il limite di memoria non è aumentato dopo aver impostato questo comando, contatta il supporto della tua società di hosting e fagli sapere che vorresti aumentare il limite di memoria. 

5. Pulisci e ripara il database di WordPress

Se il tuo sito è in esecuzione da un po 'di tempo o hai apportato molte modifiche al sito, potresti riscontrare un degrado delle prestazioni a causa di un database disordinato. I siti che eseguono WooCommerce, in particolare, tendono a soffrire di questo problema.

In particolare, potrebbero esistere nel database i cosiddetti transitori scaduti. Inoltre, i database MySQL tendono ad aver bisogno di riparazioni ogni tanto, altrimenti potrebbero rallentare.

Per pulire il database, puoi utilizzare il plug-in WP-Optimize oppure esegui i comandi di ottimizzazione del database su WP Rocket (altamente raccomandato).

Dopo averlo fatto, dovresti anche accedere a PHPMyAdmin ed eseguire un comando di riparazione su TUTTE le tabelle nel tuo database WordPress. Questo comando risolverà eventuali errori con la tabella e ricreerà eventuali indici che potrebbero aver danneggiato o rallentare in altro modo il tuo sito.

tabella del database di riparazione mysql 

6. Disabilitare i widget del dashboard

Una delle crescenti frustrazioni che abbiamo con WordPress è il numero sempre crescente di widget che vengono caricati automaticamente da fornitori di plug-in di terze parti. Sebbene apprezziamo la necessità di alcuni widget, alcuni di questi widget sono solo proposte di vendita per versioni premium di plug-in o altri aggiornamenti.

Man mano che il numero di widget sulla dashboard aumenta, i tempi di caricamento diminuiscono, quindi abbiamo bisogno di un modo per ripulire la dashboard da tali plugin.

Il modo più semplice per farlo è usare il file Plugin Disabilita widget. Dopo aver installato il plug-in, vai a Aspetto> Disabilita widget e rimuovi tutti i widget non necessari che non ti sono utili deselezionando la loro casella di controllo.

disabilitare lo screenshot dei widget della dashboard

7. Limitare l'API Heartbeat

L'API Heartbeat di WordPress ha la tendenza a creare problemi di prestazioni perché è piuttosto zelante. Invia una richiesta Ajax ogni 60 secondi quando lavori nel back-end di WordPress e ogni 15 secondi, se stai lavorando nell'editor di WordPress.

Questo a volte è il colpevole del rallentamento della dashboard di WordPress.

WP Rocket è in grado di ridurre l'attività dell'API Heartbeat, insieme a una serie di altre modifiche alle prestazioni. Se trovi che stai costantemente lottando per rendere il tuo WordPress più veloce, ti consigliamo vivamente di verificare se WP Rocket può aiutare il tuo sito.

wpprocket control heartbeat api

In alternativa, puoi installare il file Plugin di controllo del battito cardiaco, che modifica il comportamento di Heartbeat in modo che sia meno aggressivo, senza disabilitarlo completamente.

8. Limita il contenuto del dashboard di WordPress

Questo è un tweak che non richiede l'installazione di alcun plugin. In effetti, puoi farlo tramite il nativo Opzioni della schermata nel backend di WordPress. 

limite delle opzioni dello schermo

Per impostazione predefinita, il valore è 20, che di solito non crea problemi. Tuttavia, se per qualche motivo sei aumentato, potresti provare a ridurre il numero per vedere se questo ha un effetto sul tempo di caricamento della dashboard di WordPress.

9. Rimuovere la barra degli strumenti di amministrazione di WordPress per un caricamento più veloce

Ecco un altro semplice trucco per accelerare i tempi di caricamento. Puoi rimuovere la barra degli strumenti di amministrazione di WordPress aggiungendo un piccolo pezzo di codice al tuo file functions.php file.

{tipo di codice = php}
add_filter ('show_admin_bar', '__return_false');

Questo piccolo pezzo rimuoverà la barra degli strumenti di amministrazione e quindi ridurrà la memoria di base utilizzata, migliorando il tempo di caricamento.

Puoi anche rimuoverlo dalle impostazioni del tuo profilo utente:

Per rimuovere la barra degli strumenti da semplice vai a Utenti> Il tuo profilo. Scorri verso il basso fino a "Barra degli strumenti" e seleziona "Mostra barra degli strumenti durante la visualizzazione del sito".

disabilita la barra degli strumenti durante la visualizzazione del sito

Ora a voi - suggerimenti per rendere più veloce il pannello di amministrazione di WordPress?

Se il problema persiste, potresti prendere in considerazione la possibilità di trovare uno sviluppatore WordPress a noleggio che ti aiuti a risolverli. Clicca qui per leggere come per trovare il miglior sviluppatore WordPress per lavorare sul tuo sito web. 

Il tuo amministratore di WordPress si carica più velocemente? Hai qualche trucco per rendere più veloce il backend di WordPress che non abbiamo menzionato qui? Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.

L'autore
David Attard
Autore: David AttardSito web: https://www.linkedin.com/in/dattard/
David ha lavorato nel o intorno al settore online / digitale negli ultimi 18 anni. Ha una vasta esperienza nei settori del software e del web design utilizzando WordPress, Joomla e le nicchie che li circondano. In qualità di consulente digitale, il suo obiettivo è aiutare le aziende a ottenere un vantaggio competitivo utilizzando una combinazione del loro sito Web e delle piattaforme digitali disponibili oggi.

Un'altra cosa... Sapevi che anche le persone che condividono cose utili come questo post sembrano FANTASTICHE? ;-)
Si per favore lasciare un utile commenta con i tuoi pensieri, quindi condividi questo articolo sui tuoi gruppi di Facebook che lo troverebbero utile e raccogliamo insieme i frutti. Grazie per la condivisione e per essere gentile!

Disclosure: Questa pagina può contenere collegamenti a siti esterni per prodotti che amiamo e consigliamo vivamente. Se acquisti prodotti che ti suggeriamo, potremmo guadagnare una commissione per segnalazione. Tali commissioni non influenzano le nostre raccomandazioni e non accettiamo pagamenti per recensioni positive.

Autore / i in primo piano su:  Inc Magazine Logo   Logo di Sitepoint   Logo CSS Tricks    logo webdesignerdepot   Logo WPMU DEV   e molti altri ...