Carrello abbandonato di WooCommerce: come inviare promemoria per recuperare le vendite perse

Carrello abbandonato di WooCommerce

 

Se gestisci un negozio di e-commerce, è molto probabile che tu abbia visto dozzine o addirittura centinaia di acquisti persi a causa di un carrello abbandonato di WooCommerce. Questo è un evento comune. Le persone cambiano idea tutto il tempo. È naturale e non c'è molto che puoi fare al riguardo.

O c'è?

Potresti essere tentato di pensare che non puoi fare nulla per i carrelli abbandonati, ma l'e-commerce potrebbe avere risposte.

E se ti dicessimo che potresti recuperare un numero significativo di acquisti persi semplicemente facendo ciò che ti consigliamo in questo articolo?

Un caso di studio ha rivelato che puoi recuperare il 29% dei carrelli abbandonati. Ti mostreremo come fare. 

 

Contenuti[Mostra]

sommario

  Totale

 4.5 / 5

  Facilità d'uso

 4.5 / 5

  Affidabilità

 4.5 / 5

  Supporto e Documentazione

 4.5 / 5

  Valore

 4 / 5

Prezzo

$ 199

Free Version

Non

Cosa ci è piaciuto

 Plugin per carrelli abbandonati molto potente per WordPress / WooCommerce.

 

 Flessibile significa che puoi gestire vari modi per recuperare le vendite perse.

 

 Fornitore di WooCommerce rispettabile e molto apprezzato.

 

 Facebook Messenger integrato.

 

 Notifiche SMS tramite Twilo.

Cosa non ci è piaciuto

 

 Sito web

Visita il sito web per scaricarlo ora

I carrelli abbandonati di WooCommerce possono essere recuperati

Puoi comunque effettuare una vendita anche dopo che un cliente ha lasciato il tuo sito dopo aver aggiunto articoli al carrello senza effettuare l'ordine. Tutto ciò di cui hanno bisogno è un piccolo suggerimento e forse un po 'di incentivo per rendere più facile per il potenziale cliente prendere la sua decisione.

Il recupero dei carrelli abbandonati è una parte fondamentale dell'e-commerce e può fare la differenza tra realizzare un profitto e non. È qualcosa con cui ogni proprietario del negozio deve fare i conti. Prima è meglio è!

Statistiche sulle vendite perse

 

Far pagare i carrelli abbandonati

Fai un po 'di matematica nella tua testa. Calcola tutti i tuoi acquisti abbandonati nell'ultimo mese. Ora aggiungi un terzo di tale importo alle entrate di quel mese. Questo è ciò che potresti ottenere con pochissimo lavoro aggiuntivo!

Utilizzando semplicemente un processo che richiede a un utente di tornare in negozio e finalizzare un acquisto, potresti potenzialmente vedere un aumento significativo dei profitti. Con zero interventi manuali necessari una volta impostato.

Ma come si recuperano i carrelli abbandonati?

La semplice risposta è ricordare ai clienti i loro acquisti in sospeso e che hai mantenuto i loro articoli nel carrello.

Ciò può essere facilmente ottenuto inviando una notifica e-mail sulla loro ultima sessione sul tuo sito, esortandoli a continuare gli acquisti o a completare l'ordine. Quando questo non funziona, potresti dover offrire incentivi per riavvolgerli.

Con questo in mente, in questo articolo, vedremo una potente soluzione di email per carrelli abbandonati per WooCommerce: Abandoned Cart Pro. Esamineremo anche altre sei opzioni di plug-in che svolgono un lavoro simile.

Ma prima di entrare in questo, parliamo prima un po 'dei carrelli abbandonati.

Carrello vuoto nel parcheggio

 

Cos'è un carrello abbandonato?

No, non stiamo parlando di carrelli fisici che non sono stati restituiti al loro "parcheggio" ;-) 

 Quando qualcuno aggiunge qualcosa a un carrello della spesa online e poi abbandona il sito senza effettuare un acquisto, si tratta di un carrello abbandonato.

I carrelli abbandonati sono molto comuni. Il tasso di abbandono del carrello è stato elevato dal 2006, con una media del 66.7% rispetto agli ultimi dodici anni (2006-2017), come mostrato nel grafico sottostante (fonte: S). 

Nel primo trimestre del 2018, tuttavia, secondo i nuovi dati di Statista, il tasso di abbandono del carrello della spesa ha raggiunto un livello record del 75.6%. Ciò significa che i negozi online, in teoria, avrebbero potuto fare quattro volte più vendite se solo fossero stati in grado di prevenire o recuperare tutti quei carrelli abbandonati.

Motivi per l'abbandono del carrello

Ci sono molti motivi per cui le persone non completano un acquisto. Conoscere e comprendere questi motivi ti consentirà di prendere decisioni informate su cosa fare per recuperare i carrelli abbandonati e ridurli il più possibile.

Ecco alcuni dei motivi più popolari per cui i clienti abbandonano il carrello e cosa puoi fare per ciascuno di essi.

Statistiche sul tasso di abbandono

Ecco alcuni dei motivi più popolari per cui i clienti abbandonano il carrello e cosa puoi fare per ciascuno di essi.

1. Un aumento inaspettato del prezzo totale dopo l'aggiunta di costi di spedizione e tasse

Probabilmente l'hai sperimentato tu stesso. Vai in un negozio online, scegli alcuni articoli che ti piacciono e poi quando stai per fare il check-out, vedi che il prezzo totale è molto diverso da quello che ti aspettavi. Vedi che i costi di spedizione e le tasse hanno aggiunto un aumento significativo al prezzo totale.

Cosa farai? Probabilmente abbandonerai lo shopping e cercherai altri negozi online con spedizioni più economiche o prezzi più trasparenti.

La soluzione? Sii trasparente e comunica completamente tutti i costi dall'inizio. Forse aggiungi l'imposta al prezzo di listino e sii in anticipo sui costi di spedizione.

Meglio ancora, raggruppa il costo di spedizione negli articoli di costo e poi offri la "spedizione gratuita" al momento del pagamento. Che tu ci creda o no, funziona molto bene. Libero è una parola potente!

Raggruppando il costo di spedizione sul prezzo del prodotto e offrendo la spedizione gratuita produce più vendite rispetto alla separazione del prezzo del prodotto e dei costi di spedizione.

Costi di spedizione elevati statistici

2. I clienti sono preoccupati per la sicurezza e l'affidabilità

La gente lo vede spesso nelle notizie. L'hacking online, il dirottamento e i siti Web non sicuri sono molto diffusi. Questi sono visti come rischi significativi per l'e-commerce e questo può influire seriamente sull'esperienza dell'utente.

Quando i tuoi clienti si sentono insicuri riguardo al tuo sito, molto probabilmente abbandoneranno il loro carrello. Non importa quanto sia economica o grande la tua offerta!

dettagli della carta di credito

La soluzione? Ce ne sono un bel pò:

  • Assicurati di aggiungere un file certificato SSL al tuo sito
  • Fornisci il tuo nome completo (e i nomi di altri proprietari e associati, se applicabile), nonché gli indirizzi completi di te e dei tuoi partner, i dettagli di contatto
  • Avere termini e condizioni chiari e una politica di garanzia di rimborso trasparente
  • Consenti ai clienti di pagare tramite PayPal in modo che non debbano fornirti i dettagli della loro carta di credito
  • Assicurati che ogni elemento del tuo sito appaia affidabile

I clienti si sentiranno più a loro agio se sanno chi possiede e gestisce il sito e che sei un'azienda legittima. Ma a volte questo non basta.

Puoi aumentare ulteriormente la tua valutazione di fiducia utilizzando la prova sociale.

Ciò può essere ottenuto utilizzando testimonianze autentiche degli utenti, stabilendo una forte presenza sui social media e prestando molta attenzione al design e al layout del tuo sito web. A volte ciò significa anche aggiornare il tuo design per abilitare feedback e revisioni.

Sì, l'aspetto del tuo sito gioca un ruolo importante, che tu ci creda o no.

Pensaci. Dove compreresti prodotti che costano decine, centinaia o addirittura migliaia? Da un sito che non è reattivo, ha una navigazione non funzionante o difficile da usare, è pieno di collegamenti interrotti ed è progettato male? O da un sito che utilizza un design moderno pulito e reattivo e funziona perfettamente?

Ad esempio, perché le persone fanno acquisti su Amazon?

In parte perché hanno buoni prezzi, ma soprattutto perché conoscono il sito, ha un'ottima reputazione per essere affidabile. Se acquisti da Amazon, credi di essere al sicuro.

Devi presentare lo stesso aspetto professionale di Amazon o di altri importanti rivenditori.

3. La necessità di creare account

I clienti vogliono la comodità. Costringere i clienti a creare un account per il checkout aumenta la probabilità di abbandono del carrello. Ancora una volta, secondo Statista, Il 21% dei clienti odia i processi lunghi, quindi lasciano il sito senza acquistare. 

Registra l'account dopo l'acquisto

La soluzione? Consenti loro di effettuare il checkout senza dover creare un account. Questo si chiama checkout degli ospiti e funziona incredibilmente bene.

Dovrebbe essere sufficiente chiedere ai clienti un'e-mail o un numero di telefono per il follow-up degli ordini. Oppure utilizza un gateway di pagamento come PayPal che completa la transazione senza la necessità di un account.

Naturalmente, puoi comunque provare a convincere i clienti a creare anche un account. Spiega solo come potrebbe aiutarli a tenere traccia dei loro ordini più facilmente, ad accedere a offerte speciali o ad altri incentivi.

Ma non forzarli mai ad aprire un account.

4. I clienti devono improvvisamente occuparsi di qualcosa

Succede tutto il tempo. Immagina di cercare nuove scarpe in un negozio online, poi è arrivato un visitatore inaspettato, una telefonata, tuo figlio aveva bisogno di te o un'altra questione urgente richiede la tua attenzione immediata.

Forse stai aspettando un amico in un luogo di incontro e mentre aspetti, hai deciso di cercare qualcosa. Quindi aggiungi un prodotto al carrello ma improvvisamente il tuo amico è qui, quindi non completi l'acquisto.

La vita accade, interrompe i nostri acquisti, ci dimentichiamo e quell'acquisto viene abbandonato nel processo.

La soluzione?

Invia un'e-mail di promemoria o un'e-mail del carrello abbandonato e follow-up al cliente per ricordare loro i contenuti del carrello in sospeso. Ne discuteremo più in dettaglio un po 'più tardi.

5. I clienti stanno solo navigando o effettuando ricerche

Gli acquirenti online fanno molte ricerche prima di acquistare un articolo, in particolare quando effettuano un acquisto importante o costoso.

Controllano le migliori marche o prodotti in base alle loro esigenze, budget, preferenze e poi trovano il posto più economico o più affidabile per acquistare il prodotto.

Diagramma del percorso del cliente

Possono andare al tuo negozio online, aggiungere gli articoli che volevano su un carrello per verificare il prezzo finale. Quindi non controllano e controllano i siti della concorrenza.

Stanno controllando dove possono ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo. Anche se il fatto che abbiano lasciato il tuo sito non è eccezionale, è comunque un buon segno che la tua azienda era un candidato.

Ancora più importante, il cliente è dentro modalità di ricerca, che sta per passare a modalità di acquisto. Non sono ancora pronti per l'acquisto, ma sicuramente lo faranno.

La soluzione? Invia un'e-mail di promemoria o un'e-mail del carrello abbandonato per il follow-up. È quindi possibile offrire coupon o sconti o spedizione ridotta o gratuita per invogliarli ad acquistare il contenuto del carrello.

Ora che conosci i motivi più popolari per cui i clienti abbandonano il carrello, è tempo di sapere perché dovresti recuperare un carrello abbandonato.

Se pensi che la loro decisione non possa essere aiutata, ti sbagli. Puoi influenzare la decisione. A volte i clienti hanno solo bisogno di una leggera spinta per realizzarlo.

Esploriamo questo argomento nella prossima sezione.

Perché recuperare i checkout abbandonati?

Uno dei motivi ovvi per cui è necessario recuperare i carrelli abbandonati è l'aumento delle vendite. Recuperandoli, sarai in grado di aumentare le vendite, i ricavi e la redditività dei profitti.

Ricorda che cercare di raggiungere un nuovo cliente è molto più costoso che ottenerne uno che ha già mostrato interesse.

Le e-mail di carrello abbandonate sono anche poco costose da implementare (specialmente in WordPress e WooCommerce) rispetto ad altre forme di pubblicità e promozione.

In particolare, se stai utilizzando un plugin come WooCommerce sottoscrizioni o stanno prendendo prenotazioni utilizzando tale plugin come abbiamo accennato qui, ogni cliente perso rappresenta una perdita significativa per la tua attività.

Dai un'occhiata alla seguente infografica di SaleCycle:>

Salecycle infografica

Sarai in grado di determinare le migliori linee d'azione per aumentare le tue vendite analizzando il modo in cui i tuoi clienti interagiscono con le tue email di recupero. Le e-mail di recupero del carrello hanno ottenuto la maggior risposta quando hai incluso uno sconto sul prodotto?

Quindi, forse il tuo prezzo è un po 'caro per il cliente medio. O forse hai recuperato la maggior parte dei carrelli offrendo la spedizione gratuita, il che significa che i costi di spedizione sono un po 'alti.

Nel complesso, impegnarsi nell'analisi e nella creazione delle campagne di posta elettronica del carrello abbandonate può aiutarti a diventare un proprietario di negozio online migliore.

Vediamo ora come recuperare alcune di quelle vendite perse.

Il modo migliore per recuperare i carrelli

Uno di modi migliori per recuperare i carrelli è l'invio di un'e-mail del carrello abbandonato al cliente. Altri modi sono l'invio di notifiche del browser, notifiche di messaggi di Facebook o messaggi di testo.

In questa sezione affronteremo il metodo di recupero della posta elettronica.

Il modo standard per farlo è inviare un'ondata di tre email:

  • Il primo viene inviato entro un'ora dall'abbandono del carrello.
  • Il secondo è entro 24 ore dall'abbandono del carrello.
  • L'ultima viene inviata entro 3-5 giorni dall'abbandono del carrello.

Diamo una breve occhiata a ciascuna fase.

1. La prima e-mail

La prima email è fondamentale. Deve essere inviato entro un'ora dall'abbandono del carrello. Più a lungo ridurrebbe drasticamente il tasso di conversione.

La prima e-mail dovrebbe contenere semplicemente un amichevole promemoria sull'ordine in sospeso del cliente. Il tono del messaggio dovrebbe essere orientato al servizio clienti.

Chiedete loro se hanno avuto difficoltà a effettuare un ordine e inserite risorse come link e domande frequenti sull'ordinazione, nonché dettagli su come contattare l'assistenza clienti per aiutarli a completare l'acquisto, se applicabile.

Problemi con il check-out?

La maggior parte delle persone che sarai in grado di catturare nella prima email sono quelle che sono pronte ad acquistare i tuoi prodotti ma vengono improvvisamente interrotte da qualcosa.

Ricorda loro di completare l'acquisto entro un breve lasso di tempo in modo che non se ne dimentichino, portandoli potenzialmente a un concorrente se provano a fare nuovamente acquisti in un secondo momento.

La notifica dovrebbe essere un riepilogo del contenuto del carrello, inclusa la quantità e il prezzo, nonché un collegamento per riportarli al carrello contenente i prodotti esatti lasciati.

2. La seconda e-mail

Se non hanno reclamato il carrello alla prima e-mail, ci sono buone probabilità che non abbiano semplicemente dovuto lasciare il tuo sito per occuparsi di qualcosa. Probabilmente stavano facendo ricerche o forse non erano soddisfatti dei tuoi prezzi o dei costi di spedizione.

Offerta di spedizione gratuita 

Questo è ciò di cui si occuperà la seconda email.

Questa email deve essere inviata entro 24 ore dall'abbandono del carrello. In questa seconda mail, proverai a persuadere il tuo cliente offrendo incentivi e creando un senso di urgenza o scarsità.

Se il prodotto è popolare, puoi provare a utilizzare una riga dell'oggetto come "Affrettati, gli articoli nel carrello saranno esauriti presto!". Puoi fare sconti sulla spedizione se hai tariffe di spedizione fisse, ma assicurati di limitare lo sconto a 24 ore circa, per aumentare la scarsità.

3. La terza e ultima e-mail

Questa è la tua ultima possibilità e ultimo tentativo per recuperare il tuo cliente perduto.

Questo è in genere il luogo in cui vengono utilizzati sconti e coupon. Gli sconti sono l'arma definitiva in un tentativo di recupero del checkout abbandonato. Altri modi includono l'offerta di sconti sul loro prossimo acquisto o la fornitura di punti fedeltà bonus, ove applicabile.

Il trucco dello sconto viene solitamente utilizzato per i primi acquirenti o per i primi acquisti. Questo per prevenire recidivi (persone che abbandonano i loro carrelli per ottenere sconti).

Sconto offerta

Puoi usare qualcosa del tipo "Ti regaliamo uno sconto del 15% sul tuo primo acquisto valido per 3 giorni! Da non perdere! ”.

Non dimenticare di far sapere al cliente che questa sarà l'ultima volta che invierai loro un'e-mail sui loro carrelli abbandonati.

4. Un passo in più

In ogni e-mail, prova a inserire un collegamento a un sondaggio chiedendo ai tuoi clienti perché non hanno completato l'acquisto.

Questo ti permetterà di capire cosa gli ha fatto cambiare idea all'ultimo minuto. In questo modo, sarai in grado di scoprire cosa li ha fatti tornare indietro. Qualunque cosa fosse, sarai in grado di adattare l'esperienza in base al feedback dei tuoi clienti.

È giunto il momento di imparare come inviare e-mail di recupero del carrello su un sito di e-commerce WordPress basato su WooCommerce.

Invia e-mail di recupero gratuitamente utilizzando WooCommerce Abandoned Cart Lite

Ora che conosci l'importanza del recupero del carrello abbandonato e dei modi per ripristinarlo, esamineremo un plug-in per WordPress che ti aiuta a fare proprio questo. Questo è il plug-in Carrello abbandonato di Tyche Software.

Esistono due versioni del plugin:

In questa sezione scopriremo come utilizzare la versione gratuita.

Abandoned Cart Lite è un eccellente plugin che ti aiuterà a recuperare gli acquisti persi. Per iniziare, installa e attiva Abandoned Cart Lite for WooCommerce dalla dashboard di WordPress.

Carrello abbandonato per WooCommerce Lite

Una volta attivato, puoi trovarlo sotto WooCommerce > Carrelli abbandonati.

voce di menu in WordPress 

Facendo clic sul menu, verrai indirizzato alla dashboard, che assomiglia a questa:

Visualizza ordine

Qui puoi visualizzare l'elenco degli ordini abbandonati. Troverai informazioni su di loro come l'indirizzo email del cliente, il nome del cliente, il prezzo totale dell'ordine, la data in cui ha smesso di effettuare l'acquisto e lo stato attuale.

Ora puoi decidere di visualizzare l'ordine o eliminarlo. Facendo clic su "Visualizza ordine" potrai visualizzare più informazioni come l'indirizzo e il contenuto che sono stati aggiunti.

Creazione di modelli di posta elettronica

Nella scheda Modelli di posta elettronica, troverai i modelli di posta elettronica di notifica. Nello screenshot qui sotto, abbiamo tre modelli e sono stati impostati per essere inviati a intervalli prestabiliti che segue i trucchi di cui abbiamo discusso in precedenza.

Creazione di modelli di posta elettronica

Se desideri creare un nuovo modello, fai clic sul pulsante Aggiungi nuovo modello. 

Il "Nome modello"È privato e viene utilizzato per scopi organizzativi. Puoi chiamarlo come vuoi. Nello screenshot precedente, puoi vedere che i nostri nomi di modello erano "Iniziale, Secondario" e "Finale", il che ci consente di determinare facilmente quale e-mail è quale.

Il "Oggetto"È la riga dell'oggetto della tua email. Qui è dove inseriresti un oggetto accattivante come "10% di sconto sul tuo ordine in sospeso" per invogliare il tuo cliente ad aprire l'email.

La prossima è la sezione del corpo dell'email.

corpo e-mail

Come puoi vedere dallo screenshot qui sopra, puoi utilizzare le variabili integrate per aiutarti a creare la tua email di notifica.

Sotto l'editor del corpo dell'email, troverai altre importanti impostazioni. 

Usa l'impostazione dello stile del modello WooCommerce

La prima opzione, "Usa lo stile del modello WooCommerce"Utilizzerà il design di WooCommerce nella formattazione della tua email. Se deselezioni, le tue e-mail potrebbero essere inviate in formato HTML normale.

Il prossimo, "Testo intestazione modello email"È ciò che appare nell'intestazione delle tue email, come mostrato di seguito. Questo esempio di posta elettronica utilizza WooCommerce stile.

Promemoria

 

La prossima opzione, "Invia questa email"Consente di scegliere quando inviare l'email. Puoi scegliere di inviare l'email 1, 2 o 3 giorni o 1, 2 o 3 ore dopo che il carrello è stato abbandonato.

Impostazioni generali

La pagina delle impostazioni ti permetterà di regolare varie opzioni riguardanti il ​​comportamento del plugin:

Impostazioni generali 

Il "Orario limite per il carrello abbandonato"Definisce quanto tempo il plugin attenderà prima di contrassegnare un ordine come abbandonato. Se un cliente aggiunge articoli al proprio carrello e non ha proceduto al checkout dopo il numero di minuti che hai definito qui, questo verrà contrassegnato come abbandonato.

L'opzione successiva è abbastanza semplice e consente di definire per quanto tempo tali elementi devono rimanere nel database prima di eliminarli.

La prossima opzione, "Email amministratore al recupero dell'ordine"È un altro semplice, che avvisa te o un altro amministratore ogni volta che viene recuperata una vendita. Questo potrebbe essere utile se desideri inviare un messaggio personale ai tuoi clienti recuperati, ecc.

Se attivi l'opzione "Inizia il monitoraggio dalla pagina del carrello", Quindi una volta che un cliente aggiunge un articolo al carrello, il plug-in inizierà automaticamente a tracciare il carrello anche se il cliente non visita la pagina di pagamento.

Il problema qui è che non sarai in grado di acquisire l'e-mail del cliente, quindi non avrai modo di inviare loro un promemoria per e-mail del carrello abbandonato. Questo può essere risolto utilizzando la versione Pro del plugin, che affronteremo in seguito.

Le restanti opzioni da questa pagina delle impostazioni sono per scopi di privacy, il che dovrebbe essere abbastanza semplice.

Impostazioni per l'invio di e-mail

Questa pagina ti aiuta a configurare le impostazioni di invio, le opzioni sono abbastanza semplici. Il plugin fa un buon lavoro nello spiegare i loro usi. È possibile accedervi facendo clic su "Impostazioni di invio e-mail" oltre a "Impostazioni generali" come mostrato di seguito:

Impostazioni per l'invio di e-mail

Ordini recuperati

In questa scheda è possibile visualizzare un report degli ordini recuperati all'interno di un intervallo di date selezionato. Sarai in grado di controllare quanti ordini hai recuperato e l'importo totale che hai recuperato da essi insieme ad altri dettagli.

Ordini recuperati

Rapporti sui prodotti

In questa scheda è possibile visualizzare quali prodotti sono stati abbandonati, quante volte è successo e quante volte sono stati recuperati. 

Rapporti sui prodotti

Domande frequenti e supporto

La scheda finale contiene le domande frequenti sul plug-in e i dettagli di contatto di Tyche Softwares.

Ed è così che puoi inviare e-mail di notifica gratuitamente grazie al plugin Abandoned Cart Lite di Tyche Softwares. È un potente strumento gratuito che ti aiuterà a recuperare le vendite potenzialmente perse con facilità e gratuitamente! Include anche alcuni strumenti preziosi che possono aiutarti a tracciare carrelli e prodotti abbandonati.

Sebbene questa funzionalità sia eccezionale, ci sono modi molto migliori per aumentare i tassi di recupero. Funzioni limitate come l'impossibilità di acquisire l'email del cliente il prima possibile per assicurarti di potergli inviare un'e-mail di carrello abbandonata sono risolte nella versione Pro del plug-in, ma c'è molto di più! 

Diamo un'occhiata dopo.

Carrello abbandonato di WooCommerce Pro

Mentre la versione Lite del plug-in offre strumenti di ripristino di base, WooCommerce Abandoned Cart Pro offre un set completo di funzionalità che ti consentiranno di provare a recuperare il maggior numero possibile di carrelli abbandonati.

La versione pro include tutte le funzionalità della versione gratuita, più molte altre. Alcune delle funzionalità gratuite sono state estese per consentire una maggiore personalizzazione. 

Carrello abbandonato di WooCommerce Pro

La versione Pro ha subito molti cambiamenti nell'ultimo anno. Tyche Software ha aggiunto nuove funzionalità e miglioramenti come l'integrazione di Facebook e Twilio che ti consentono di inviare messaggi di carrello abbandonati agli account Facebook dei tuoi clienti o al loro telefono cellulare.

Vedremo queste funzionalità durante il tour del plug-in.

Tieni presente che non spiegheremo in dettaglio tutte le funzionalità del plug-in. Li controlleremo e li confronteremo con la versione gratuita, ove applicabile.

Alcune delle funzionalità della versione Pro richiedono una configurazione avanzata e il nuovo editor del modello del corpo dell'email ha molto di più da offrire. Fortunatamente, è esaustivo documentazione disponibile sul sito Web di Tyche Software per aiutarvi.

Visita Tyche per vedere una demo dal vivo ora

Cominciamo il tour!

Profilo

La dashboard da sola mostra istantaneamente la differenza tra la versione gratuita e quella pro, con quest'ultima che ti saluta con un bel grafico sulle statistiche di abbandono del carrello del tuo negozio.

Abbandona rapporto carrello

Nello screenshot qui sopra, puoi vedere il numero di ordini abbandonati e l'email raccolta dal "Aggiungi al carrello popup", Presentato anche tramite un bel grafico circolare.

Più in basso nella dashboard principale, vedrai ulteriori informazioni che mostrano le tue e-mail e le statistiche della campagna. 

Email inviate statistiche

Questa funzione ti consente di misurare l'efficacia delle tue campagne di recupero per aiutarti a prendere decisioni informate su cosa cambiare o migliorare per ottenere risultati migliori.

Ordini abbandonati

La scheda Ordini abbandonati è simile alla versione gratuita. La versione pro, tuttavia, ti mostra più dettagli e hai più opzioni a tua disposizione, con più colonne nell'elenco.

Ordini dettagliati

Puoi vedere che il "Stato del carrelloLa colonna "ora è anche codificata a colori. Inoltre, ora puoi inviare immediatamente un'e-mail personalizzata al cliente, che potrebbe essere utile se hanno tonnellate di prodotti nel carrello - non vorrai perderlo!

Modelli

Invece di "Modelli di email", la versione pro ora lo chiama semplicemente "Modelli"Scheda. Il motivo è che, a parte le e-mail di recupero abbandonate, ora puoi inviare Notifiche SMS e di Facebook Messenger come pure.

Modelli di notifica

Aggiunta di nuovi modelli

Vediamo cosa c'è di nuovo nella "Aggiungi nuovi modelli" sezione:

Invia email a segmenti di utenti

Ora abbiamo un maggiore controllo sui modelli di email. Possiamo mettere a punto il numero di minuti prima dell'invio dell'e-mail dopo l'abbandono del carrello. Nella versione gratuita, possiamo scegliere solo tra 1-3 giorni o ore, ora abbiamo opzioni più granulari, dandoci più opzioni di personalizzazione.

Il "Invia a segmenti selezionatiL'opzione "consente di scegliere se inviare l'email a un utente ospite, un utente registrato o un carrello con un unico prodotto. Ciò offre un controllo preciso su quale email inviare a chi.

Il prossimo è il "Invia le email del carrello abbandonato a"Che ti consente di scegliere se desideri inviare l'email ai clienti, agli amministratori o a entrambi o anche a indirizzi email personalizzati.

I Corpo dell'email la sezione rimane in gran parte la stessa, ma ora hai più opzioni tra cui scegliere soprattutto nelle variabili e ci sono anche le nuove variabili dei pulsanti.

Di seguito è riportato un elenco completo degli elementi che puoi effettivamente utilizzare come variabili per il tuo modello: 1. Nome cliente: {{customer.firstname}}

2. Cognome cliente: {{customer.lastname}}
3. Nome completo del cliente: {{customer.fullname}}
4. Indirizzo email del cliente: {{customer.email}}
5. Numero di telefono del cliente: {{customer.phone}}
6. Data in cui il carrello è stato abbandonato: {{cart.abandoned_date}}
7. Codice coupon: {{coupon.code}}
8. Nome negozio: {{shop.name}}
9. URL negozio: {{shop.url}}
10. Indirizzo negozio: {{store.address}}
11. Numero di telefono dell'amministratore: {{admin.phone}}
12. Informazioni sul prodotto / contenuto del carrello:
13. Immagine prodotto: {{item.image}}
14. Nome prodotto: {{item.name}}
15. Prezzo del prodotto: {{item.price}}
16. Quantità prodotto: {{item.quantity}}
17. Subtotale prodotto: {{item.subtotal}}
18. Totale carrello: {{cart.total}}
19. Link per il checkout: {{checkout.link}}
20. Link al carrello: {{cart.link}}
21. Link per l'annullamento dell'iscrizione: {{cart.unsubscribe}} 
 
Con le variabili di cui sopra, puoi creare una notifica e-mail con tutti i dettagli di cui hai bisogno, ovviamente, è una tua scelta quale usare.

 

Pulsanti aggiuntivi per i modelli di posta elettronica

La parte inferiore rimane in gran parte la stessa, ad eccezione della possibilità aggiuntiva di aggiungere codici coupon.

Altre impostazioni di posta elettronica inclusi i codici coupon

Notifiche SMS

Una delle caratteristiche degne di nota della versione Pro è la possibilità di inviare notifiche SMS ai tuoi clienti. Questa funzione richiede di avere un file Twilio account. 

Impostazioni delle notifiche SMS

Puoi utilizzare i tag per personalizzare ulteriormente i tuoi messaggi di testo, come puoi vedere dall'alto.

Modelli di Facebook Messenger

Oltre a e-mail e SMS, hai anche la possibilità di inviare promemoria del carrello abbandonato ai tuoi clienti tramite Facebook. Richiede alcune impostazioni aggiuntive per funzionare. Per fortuna, c'è un'eccellente guida sul sito Web di Tyche Software per aiutarti in questo.

Modelli di messaggistica di Facebook

Impostazioni

Proprio come nella versione gratuita, la scheda delle impostazioni consente di configurare le impostazioni e il comportamento del plug-in. Per riflettere le funzionalità aggiuntive della versione Pro, la scheda delle impostazioni contiene più opzioni da configurare e pagine secondarie aggiuntive.

Una delle nuove impostazioni più importanti che puoi configurare in questa pagina è l '"Editor popup Aggiungi al carrello" che richiederà agli utenti di inserire il proprio indirizzo e-mail prima di poter aggiungere un prodotto nel carrello.

aggiungi all'editor popup del carrello

Oltre a ciò, più in basso nella pagina, puoi trovare ulteriori impostazioni avanzate per WP-cron, nonché e-mail ed esclusione IP.

Invio delle impostazioni

Aggiungi al carrello Editor pop-up

Questa potente funzionalità esclusiva nella versione Pro ti consentirà di acquisire l'indirizzo e-mail di chiunque aggiunga articoli al carrello. La configurazione predefinita del menu a comparsa rivelerà un prompt che chiede agli utenti di inserire il proprio indirizzo email dopo aver fatto clic su "Aggiungi al carrello" in qualsiasi punto del sito.

Gli utenti dovranno solo inserire il proprio indirizzo email nella casella e il processo è fatto. Non interrompe molto il processo di acquisto, il che dovrebbe aiutare con l'assorbimento.

Puoi anche configurarlo per consentire agli utenti di continuare senza inserire il loro indirizzo email. In questo caso, potresti voler mettere una strategia per assicurarti che ti forniscano il loro indirizzo email.

Di seguito puoi vedere le impostazioni predefinite del menu a comparsa del carrello.

Editor popup

Impostazioni di Facebook Messenger

La prossima è la pagina in cui puoi configurare le impostazioni del promemoria di Facebook Messenger. Segui la documentazione sul sito Web di Tyche Software per scoprire come utilizzare questa funzione.

Impostazioni di Facebook Messenger

sms

La pagina delle impostazioni SMS è abbastanza semplice. Ricorda che hai bisogno di un account Twilio affinché funzioni. Ecco come appare la pagina delle impostazioni SMS:

Impostazioni twilio sms

Ordini recuperati (Pro)

Puoi vedere i tuoi carrelli recuperati in questa scheda. Rimane simile alla versione gratuita.

Rapporto sull'ordine recuperato

Promemoria inviati

Questa è un'altra caratteristica non presente nella versione gratuita. In questa scheda è possibile visualizzare l'elenco delle e-mail e dei messaggi SMS inviati, l'ora in cui sono stati aperti e se i collegamenti sono stati cliccati o meno.

Promemoria inviati

Rapporti sui prodotti (Pro)

Con i rapporti sui prodotti puoi vedere quali articoli sono stati abbandonati, il numero di volte in cui sono stati abbandonati e il numero di volte in cui sono stati recuperati.

Rapporto sul prodotto

Tutto a posto! Abbiamo coperto circa il 90% di ciò che offre il plug-in e questo dovrebbe darti un'idea della differenza tra la versione gratuita e quella pro, nonché le caratteristiche notevoli che quest'ultima ha da offrire.

La domanda successiva è: è conveniente?

Prezzi 

WooCommerce Abandoned Cart Pro viene fornito con tre piani tariffari. La prima licenza è per un singolo negozio, che costa $ 119. Quindi l'opzione successiva è per un massimo di cinque negozi che costa $ 199 e l'opzione finale è per negozi illimitati che costano $ 249. Questo è per una licenza di 1 anno. I rinnovi sono scontati.

Nel complesso, il prezzo massimo è di soli $ 20.75 al mese per una licenza per sito illimitata e meno di $ 10 al mese per una licenza per sito singolo.

Pensiamo che questo sia abbastanza buono. Se ci pensi, recuperare solo uno o due ordini al mese è già un buon ritorno sul prezzo di acquisto.

Se hai molti carrelli abbandonati, la versione pro varrà sicuramente l'investimento.

Clicca qui per il prezzo più basso in Agosto 2021

prezzi

Testimonianze

Ci sono molti utenti soddisfatti di Abandoned Cart Pro. Sul loro sito web, le persone dicono che il plugin funziona alla grande e che il loro supporto clienti è eccellente. E se ti stai chiedendo se sono autentici, hanno collegamenti ad alcune delle testimonianze degli utenti che puntano ad account di social media.

Anche la versione gratuita ha una valutazione di 4.5 stelle nel repository di WordPress. 

Recensione a stelle 5

Il plugin ha ricevuto anche un messaggio da Chris Lema: 

Testimonianza di Chris lema

Anche Colin Newcomer e ThemeIsle hanno scritto un ottimo articolo, utilizzando questo plugin come elemento centrale.

themeisle

Davvero e veramente, questo è il miglior plugin per WooCommerce per recuperare gli ordini abbandonati.

Riepilogo del carrello abbandonato Pro

Riteniamo che Abandoned Cart Pro per WooCommerce di Tyche Software sia senza dubbio il miglior plug-in che puoi utilizzare per recuperare qualsiasi abbandono dell'ordine. Utilizzando questo prodotto e utilizzando una combinazione di suggerimenti che citiamo crediamo, puoi facilmente recuperare una parte significativa delle vendite perse attraverso carrelli abbandonati.

Inizia subito a recuperare le vendite perse 

Alternative a WooCommerce Abandoned Cart Pro

Anche se finora in questa guida ci siamo concentrati su Abandoned Cart Pro, non è l'unico plug-in del carrello abbandonato. Ce ne sono altri che vale la pena controllare.

Essi comprendono:

  1. Ritentivo
  2. WooCommerce Recuperare Carrello Abbandonato
  3. Yith Woocommerce Recupera il carrello abbandonato
  4. Recart - Il nuovo GhostMonitor
  5. Rapporti del carrello
  6. Cartback

Diamo una rapida occhiata a ciascuno.

1. Ritentivo

Ritentivo

Retainful è un solido plug-in del carrello abbandonato. C'è una versione gratuita e una versione premium che funziona sia con WooCommerce che Shopify. Il plug-in ti consente di monitorare i carrelli abbandonati, inviare automaticamente e-mail di promemoria, inviare ulteriori e-mail con coupon e incentivi se convertono e fornire analisi per tutto ciò che fa.

C'è anche un accurato creatore di modelli di email drag and drop che semplifica il lavoro di creazione di email pronte per l'uso. Puoi includere coupon o sconti per incoraggiare la conversione e, una volta diventato un cliente, puoi inviare e-mail future con più sconti o coupon per incoraggiare la fedeltà.

Il plugin è facile da usare, tiene traccia di tutto ciò che sta succedendo e funziona bene.

2. WooCommerce Recupera il carrello abbandonato

WooCommerce Recuperare Carrello Abbandonato

WooCommerce Recover Abandoned Cart è un plug-in WooCommerce che tiene traccia dei carrelli abbandonati e ti consente di inviare e-mail come quelle che abbiamo menzionato sopra. Può tenere traccia degli utenti registrati e ospiti e fornisce un modo semplice per rintracciarli e inviarli tramite e-mail per il follow-up.

Puoi creare una serie di modelli di email per coprire le tre email principali che ti consigliamo di inviare. Puoi includere collegamenti ipertestuali, codici coupon, sconti e altri incentivi.

WooCommerce Recover Abandoned Cart è semplice da usare, funziona perfettamente con WooCommerce e può tracciare gli ospiti fintanto che lasciano un indirizzo e-mail. È esattamente ciò di cui hai bisogno.

Ulteriori informazioni su Recupera carrello abbandonato

3. Yith Woocommerce Recupera il carrello abbandonato

Yith Woocommerce Recupera il carrello abbandonato

Yith Woocommerce Recover Abandoned Cart è un altro plugin per WooCommerce che vale la pena controllare. È un plug-in di carrello abbandonato di prima classe con tutte le funzionalità necessarie per massimizzare le vendite. Come questi altri plugin, imposta un timer dal momento in cui un cliente lascia un carrello incompleto e può inviare automaticamente un'e-mail.

Le e-mail vengono tracciate e controllate da una semplice dashboard in cui puoi vedere rapidamente quanti carrelli abbandonati hai. Puoi anche vedere quante email sono state inviate, quanti carrelli recuperati e anche quante entrate ha generato il recupero di quegli ordini.

Puoi includere immagini, link e coupon nelle tue e-mail e creare modelli quasi illimitati per coprire ogni evenienza.

Dai un'occhiata a questo prodotto YITH

4. Recart - Il nuovo GhostMonitor

Recart

Recart è un plug-in del carrello abbandonato per WooCommerce e altri ancora.

Non solo è in grado di tracciare e inviare e-mail automatiche per i carrelli abbandonati, ma può anche aiutare con ulteriori contatti. Come Retainful, Recart copre bene il processo di recupero del carrello. Include modelli di email, invio automatico e inclusione di incentivi.>

Recart include anche ulteriori e-mail di marketing, e-mail di tracciamento dei pacchetti dei clienti e versioni SMS di tutti questi. È sia un plug-in per il recupero del carrello che un plug-in di sensibilizzazione che include e-mail e SMS.

Il plug-in ha una dashboard intuitiva che copre tutti gli elementi del recupero del carrello oltre a tutti gli strumenti di analisi e extra necessari per eseguire un programma di sensibilizzazione.

Prova Recart ora

5. Rapporti del carrello

Rapporti del carrello

I rapporti sul carrello sono leggermente diversi. Piuttosto che fornire l'automazione per l'invio di e-mail ai clienti persi, questo plug-in fornisce metriche dettagliate che consentono di identificarli. Fornisce rapporti in tempo reale su tutto ciò che sta accadendo nel tuo negozio, compresi i carrelli abbandonati.

I rapporti includono l'attività del carrello, le vendite, gli abbandoni, gli ordini e altro ancora. È quindi possibile scavare in un report per visualizzare i dettagli su clienti, ubicazioni, numeri, costo degli ordini, costi degli ordini persi e tutto ciò a cui si può pensare.

Quindi puoi fare un ulteriore passo avanti per visualizzare i dettagli dell'ordine e inviare un'e-mail direttamente al cliente. Avrai bisogno di email configurate, ma pochi altri plugin forniscono tanti dettagli su cosa sta succedendo nel tuo negozio di questo!

Scopri e aggiusta i prodotti che vengono abbandonati di più

6. Cartback

CarrelloIndietro

CartBack fa i carrelli abbandonati in un modo leggermente diverso.

Invece di inviare un'e-mail al cliente, utilizza Facebook Messenger per contattarlo. Finché il cliente ha selezionato la casella Messaggio di Facebook quando aggiunge un prodotto a un carrello, è possibile utilizzare il social network per contattarlo direttamente indipendentemente dal fatto che completi o meno il checkout.

Finché sono connessi a Facebook sul proprio dispositivo, i messaggi verranno inviati secondo una pianificazione adeguata. Puoi includere i tre tipi di messaggi che suggeriamo. Ci sono messaggi predefiniti già creati e hai la possibilità di personalizzarli prima che vengano inviati. Tutti i messaggi vengono inviati dalla pagina Facebook del tuo negozio.

Poiché questo plug-in utilizza una casella di attivazione, è conforme sia al GDPR che alle regole di Facebook sulla messaggistica di sensibilizzazione. Tuttavia, devi ancora far esaminare l'app da Facebook quando la aggiungi alla tua pagina.

Dai un'occhiata a Cartback su Code Canyon

Conclusione

WooCommerce Abandoned Cart Pro offre tantissime funzionalità per aiutarti a recuperare i tuoi carrelli abbandonati. Viene fornito con facilità d'uso, prezzi flessibili e ampia documentazione.

Nel complesso, vale la pena acquistarlo se vedi molti checkout abbandonati nel tuo negozio di e-commerce. L'investimento che dovrai pagare può essere facilmente recuperato da un paio di carrelli recuperati.

Ciò è particolarmente vero se segui la semplice guida sopra. Non c'è motivo per cui non puoi recuperare un numero notevole di casse abbandonate!>

Detto questo, WooCommerce Abandoned Cart Pro non è l'unico plug-in del carrello abbandonato che puoi utilizzare. Gli altri che presentiamo sono validi concorrenti e mentre Abandoned Cart Pro offre tutto ciò di cui hai bisogno, non è la tua unica opzione.

Ad essere onesti, se scegli una qualsiasi delle opzioni in questo elenco, dovresti iniziare a vedere un aumento dei profitti e una riduzione delle vendite perse!

L'autore
David Attard
Autore: David AttardSito web: https://www.linkedin.com/in/dattard/
David ha lavorato nel o intorno al settore online / digitale negli ultimi 18 anni. Ha una vasta esperienza nei settori del software e del web design utilizzando WordPress, Joomla e le nicchie che li circondano. In qualità di consulente digitale, il suo obiettivo è aiutare le aziende a ottenere un vantaggio competitivo utilizzando una combinazione del loro sito Web e delle piattaforme digitali disponibili oggi.

Un'altra cosa... Sapevi che anche le persone che condividono cose utili come questo post sembrano FANTASTICHE? ;-)
Fatti un favore: lasciare un utile commenta con i tuoi pensieri, quindi condividi questo articolo sui tuoi gruppi di Facebook che lo troverebbero utile e raccogliamo insieme i frutti. Grazie per la condivisione e per essere gentile!

Disclosure: Questa pagina può contenere collegamenti a siti esterni per prodotti che amiamo e consigliamo vivamente. Se acquisti prodotti che ti suggeriamo, potremmo guadagnare una commissione per segnalazione. Tali commissioni non influenzano le nostre raccomandazioni e non accettiamo pagamenti per recensioni positive.

Autore / i in primo piano su:  Inc Magazine Logo   Logo di Sitepoint   Logo CSS Tricks    logo webdesignerdepot   Logo WPMU DEV   e molti altri ...